Adobe Wallaby bypasserà i divieti di Apple a Flash

ManagementMarketing

Adobe Wallaby è la risposta del colosso del multimedia per aggirare i no di Apple a Flash su iPhone e iPad

Presentato all’Adobe Max conference svoltasi in autunno, Adobe svela Wallaby, un tool che potrebbe aiutare gli sviluppatori ad aggirare il divieto di Apple a portare Flash sul sistema operativo mobile iOS. Sappiamo che Steve Jobs, Ceo di Apple, ha sempre giustificato lo stop a Flash adducendo motivi di sicurezza e accusando Adobe di essere stata “troppo lenta” a recepire l’importanza del Mobile.

Battezzata Wallaby, si tratta di una tecnologia sperimentale in grado di convertire il codice Flash che non gira su iOS in codice HTML che invece è approvato da Apple.

Se Wallaby funzionerà, sarà una vittoria per tutte le parti in causa. Adobe potrebbe di fatto portare la propria piattaforma su iOS, mentre Apple potrebbe mettere una pietra sul contenzioso senza dover tornare sui propri passi, senza dover disquisire sui problemi di sicurezza legati a Flash; ma sarebbe anche una vittoria per il mondo degli sviluppatori che non sarebbero più costretti a scegliere una piattaforma rispetto ad un’altra. Ricordiamo che Html5 ha numerosi vantaggi, ma finora Flash è tuttora molto popolare.

L’obiettivo del design di Wallaby non è quello di produrre form-finali HTML pronti per lo sviluppo di pagine web. Invece si focalizza sulla conversione dei contenuti di grafica (“rich animated graphical content”) in una forma facile da importare in pagine Web in sviluppo con strumenti di design web come Dreamweaver,” ha spiegato il principale product manager di Adobe, John Nack. Nel 2010 Adobe ha venduto più di 20 milioni di smartphone o upgrade a Flash Player 10.1,il primo runtime software in versione completa per il mobile. Significa che il 12% degli smartphone venduti nel 2010 aveva Flash.

Ma ancora Adobe non può cantare vittoria in quanto è in fase sperimentale. Per arrivare a una versione definitiva ed ufficiale di Wallaby, si dovrà aspettare ancora tempo. Come manca ancora qualche settimana allo sbarco di Flash su Android 3.0 Honeycomb. Adobe ha dichiarato: “Siamo consapevoli che nel 2011 usciranno più di 50 tablet che permetteranno un’esperienza web completa, incluso il supporto a Flash, e gli utenti Xoom saranno tra i primi a goderne”. Ma con Wallaby anche iPad 2 potrà vedere anche quella parte di Web che ancora usa Flash e non è passata a Html5 (che per altro non è ancora in versione definitiva).

Niente Flash su iPad
Niente Flash su iPad
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore