Aduc sfida la Fieg: Stop alla tassa sul Web, è giurassica

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace
Botta e risposta tra Fieg e Google

Aduc e Iab Italia contro la proposta della Fieg. Se in Italia si vendono solo 86 giornali ogni 1000 abitanti, è un problema culturale. Non di tasse su Internet

La tassa su Internet, proposta dalla Fieg (la stessa Fieg che ha portato Google News sotto indagine Antitrust in Italia), spacca in due la Rete italiana. Gli editori cercano una soluzione contro la crisi: ma ancora non hanno capito che Internet, new media e nuove tecnologie (come Apple iPad o Amazon Kindle) fanno parte della soluzione e non del problema. La crisi dell’editoria e della stampa verrà risolta dall’adozione di nuovi modelli di business digitali, e non dal “ripudio del digitale”. O dalla penalizzazione della Rete.

La tassa su Internet non è come bere un caffè. Anche una mini tassa sul Web scontenta tutti, in un paese come l’Italia, dove non si trovano da mesi 800 milioni di euro per la banda larga e dove lo sconto per l’Adsl è in proporzione inferiore a quello per lavatrici e motorini. Guido Scorza sul suo blog parla di “paese dei dinosauri“. È “roba da giurassici” che non capiscono la Rete e l’innovazione e la fame di social network e online dei giovani italiani.

Aduc, l’associazione consumatori, va oltre: “Chi pensa che questa possa essere la strada per la soluzione dei propri problemi non comprende la funzione della Rete, che non è solo una possibile alternativa/concorrenza ai giornali cartacei, ma uno strumento che, a partire dall’informazione, è interattività”, si legge nel comunicato ADUC. E continua: “Chi pensa che questa possa essere la strada per la soluzione dei propri problemi non comprende la funzione della Rete, che non è solo una possibile alternativa/concorrenza ai giornali cartacei, ma uno strumento che, a partire dall’informazione, è interattività”, spiega Aduc. E continua: “Finita la tassa provvisoria, la stessa diventerà permanente (come quella per la guerra d’Abissinia che ancora grava sul prezzo della benzina) e quindi i giornali saranno sempre più dipendenti da contributi statali che, tendenzialmente, stanno sempre più diminuendo. Al prossimo venir meno di una prebenda cosa faranno? Forse e’ meglio che chi fa proposte del genere chiuda subito il proprio giornale e si dedichi ad altro”.

Fieg: una tassa sul Web per per la stampa
Fieg: una tassa sul Web per per la stampa
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore