AgCom: Sms e fisso in declino, vince la banda larga mobile

4gAziendeMarketingMercati e FinanzaMobilityWorkspace
Relazione AgCom: Non decolla la banda ultra larga
1 1 Non ci sono commenti

Presentato al convegno Between di Capri, il rapporto dell’Osservatorio trimestrale sulle Tlc dell’Agcom registra il declino degli Sms, lo stallo della banda larga fissa e l’ascesa della connettività mobile. L’Italia ha meno di un quarto della velocità della banda larga fissa della Sud Corea

Il nuovo rapporto dell’Osservatorio trimestrale sulle Telecomunicazioni dell’Autorità di garanzia nella comunicazioni (Agcom) registra il declino degli Sms, ormai emblema di una telefonia mobile al tramonto (scavalcati dalle apps di messaggistica come Whatsapp, Snapchat, Line eccetera), la flessione della telefonia fissa e l’ascesa della connettività mobile. I dati sono stati rivelati al convegno Between di Capri: mentre la banda larga fissa è in stallo, con l’Italia inchiodata al 47esimo posto, vola la connettività Mobile.

Le linee telefoniche fisse sono crollate per la prima volta sotto i 21 milioni, ma scendono in un anno anche le sim, in calo di 2,2 milioni a 95,4 milioni unità. Appena l’1,6% delle connessioni italiane supera i 15 Mbps ed, in media, l’Italia ha meno di un quarto della velocità della banda larga fissa della Sud Corea. Il gap con Regno Unito e Germania è forte. Segnali positivi, però, s’intravedono: Vodafone ha annunciato un investimento nella rete in fibra ottica, mentre Fastweb sta ampliando la propria. Ricordiamo che l’Agenda digitale europea ha l’obiettivo di portare i 100 Megabit al 50% della popolazione e i 30 Megabit al 100% entro il 2020. Ma l’Italia ha coperto solo circa il 20%, contro una media europea che ha oltrepassato il 50%. Tra risorse comunitarie, nazionali e regionali, il governo Renzi sta raccogliendo 7 miliardi di euro per completare il piano nazionale per la banda larga.

Angelo Marcello Cardani, presidente di AgCom: in declino Sms, in ascesa la connettività mobile
Angelo Marcello Cardani, presidente di AgCom: in declino Sms, in ascesa la connettività mobile

La caduta verticale degli accessi alla telefonia fissa ammonta a 560mila linee, in accelerazione rispetto ai 12 mesi precedenti (-460mila). Nell’ultimo biennio Telecom Italia ha “bruciato” circa un milione e mezzo di linee, mentre gli operatori alternativi ne hanno guadagnate 450mila. La banda larga mobile va a gonfie vele con 40 milioni di sim con traffico dati e con il tramonto degli sms (-42% in un anno).

Nel mobile, AGCOM riporta che Telecom Italia, seppur in lieve flessione (-0,4 per cento), si conferma al comando con il 32,1%, seguita da Vodafone (27,7%) in calo del 2% e Wind (stabile al 22,9%). H3G supera il 10% e i MVNO passano dal 5,1 al 6,9%.

Sul piano normativo, Cardani punta il dito contro gli Over-the-top: “Ci sono regole che si applicano per gli operatori telefonici e non per tutti gli altri, come gli Over the top (Facebook, Google, Amazon, etc…) – ha detto il presidente dell’Agcom, Angelo Marcello Cardani – Cominciamo a sederci intorno al tavolo, facciamo una lista dei guai ma se possibile cerchiamo di guardare avanti, gli operatori hanno più capacità di noi di guardare avanti“.

– Avete verificato la vostra copertura 4G? Misuratela qui!

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore