Agenda digitale e start up al via

Autorità e normativeAziendeMarketingMercati e FinanzaNormativaStart Up
Mario Monti, Premier italiano, vara il Decreto per l'agenda Digitale e le Start-up

Dal documento digitale unico al fascicolo universitario elettronico, dalle ricette alle cartelle cliniche su Internet, fino alle notifiche telematiche di cancelleria con posta certificata. Approvato il decreto sviluppo con agenda digitale e Start up

Un’Agenda Digitale per la Publica amministrazione (PA), l’anagrafe unica, la carta di identità digitale, le cartelle cliniche su Internet e il curriculum scolastico in un unico file online (fascicolo universitario elettronico); l’azzeramento del divario digitale e le Start up. Il Decreto Sviluppo, noto come Crescita2, adottato su proposta del ministro Corrado Passera, è stato varato. Il Premier Mario Monti lo definisce così: “Nel complesso di norme che puntano in modo ambizioso a fare del nostro paese, un paese in cui l’innovazione rappresenti un fattore strutturale di competitività“, e in effetti proprio oggi è uscito il nuovo Rapporto dell’OCSE su quanto vale l’economia digitale nel mondo. Il Fattore Internet taglia le spesse nell’ottica della Spending Review, rende la PA più trasparente e accorcia le distanze fra cittadini e PA, riducendo anche i tempi dei procedimenti.

Partiamo dal documento digitale unico, che supera il vecchio concetto di carta d’identità elettronica: gratuuito per tutti i cittadini,m servirà a unificare tutte le anagrafi fornendo un “censimento continuo e aggiornato in tempo reale”. Entro il 2015 tutte le ricette saranno digitali. I tempi della giustizia saranno accorciati, perché grazie alle notifiche telematiche di cancelleria con posta certificata (Pec). Nella digitalizzazione della PA, il Decreto Crescita 2 afferma che i dati e le informazioni saranno pubblicati in formato aperto. Gli Open Data saranno accessibili e rilasciati con licenza d’uso aperta.

Capitolo start up: 200 milioni di euro saranno destinati alle start up sotto forma di incentivi e fondi per investimento, messi a disposizione dal Fondo Italiano Investimenti della Cassa Depositi e Prestiti (Cdp). La normativa per le Start up, sia centrale che locale, intende promuovere lo sviluppo dell’imprenditorialità, individuando nelle imprese innovative (Start up) “una leva di crescita e di creazione di occupazione per l’Italia”. Ad accogliere gli investitori esterni in Italia sarà Desk Italia. L’azzeramento del Divario digitale passa per una connessione a almeno 2 Mbps nelle zone ancora scoperte e nelle zone a fallimento d’impresa. Ai 600 milioni per il Sud, si aggiungono altri 150 milioni di euro per gli interventi nel Centro-nord. Le Tlc saranno esentate dall’imposta per gli scavi per la posa della fibra ottica, mentre sarà assicurato l’accesso alle parti comuni degli edifici per le operazioni stesse. Infine la PA sarà obbligata ad accettare pagamenti (di qualsiasi importo) in formato elettronico. La pubblica amministrazione dovrà segnalare sui propri siti i codici IBAN identificativi del conto di pagamento.

Il primo ministro Mario Monti ha detto che questi due decreti svecchiano finalmente l’Italiam e la proiettano nel XXI secolo: “L’agenda digitale e’ un modo per trasformare il Paese, e’ la base per recuperare il gap tecnologico del Paese. Tutto cio’ che va verso il digitale puo’ far superare antichi squilibri territoriali e’ stato un passo avanti nell’agenda crescita e rappresenta la naturale prosecuzione di quanto fatto nei mesi scorsi: dal Salva Italia, e poi liberalizzazioni e semplificazioni, fino al primo decreto sulla crescita. Queste norme puntano in modo ambizioso a fare del nostro paese un luogo in cui l’innovazione sia un elemento per la crescita crescita“. Il ministro Corrado Passera ha aggiunto che potrà “mettere in moto opere che altrimenti non partirebbero” e “potrebbero essere per decine di miliardi i lavori che questo meccanismo faliciterà”.

Corrado Passera, ministro dello Sviluppo economico: Crescita2 per le Start-up e l'Agenda Digitale
Corrado Passera, ministro dello Sviluppo economico: Crescita2 per le Start-up e l’Agenda Digitale
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore