Aggiornare Kde

Workspace

Gli ambienti desktop disponibili per Linux si evolvono in maniera indipendente dalle varie distribuzioni: vediamo come aggiornare manualmente la Kde sul nostro sistema senza dover aspettare l’uscita degli aggiornamenti per la nostra distribuzione preferita

L’installazione dei vari pacchetti è molto semplice: l’unica cosa richiesta è un po’ di tempo. Per completare la compilazione di tutto il sistema occorreranno infatti alcune ore: per aggirare in parte questo inconveniente potremo installare per primi i pacchetti con i programmi che si servono maggiormente e completare poi l’installazione degli altri pacchetti nei momenti in cui non utilizziamo il Pc. Il path di default in cui verrà installato Kde è /opt/kde. Per evitare malfunzionamenti con pacchetti per Kde prodotti da terze parti e programmatori indipendenti è consigliabile mantenere questo path. Rinominiamo la directory in cui è attualmente installato Kde in /opt/kde_old in modo da non perdere la vecchia installazione, utile nel caso qualcosa durante l’aggiornamento andasse storto. Durante l’installazione dell’ambiente desktop per tutti i pacchetti sarà sufficiente digitare il comando: ./configure seguito da $make per la compilazione dei sorgenti e, dopo essere diventati utente root, da #make install per l’installazione dei file nel sistema. In ogni caso per ogni pacchetto è sempre consigliabile digitare prima il comando: $./configure ?help per controllare se tra le opzioni di configurazioni disponibili ce ne sono di utili al nostro caso: solitamente le opzioni più utilizzate sono quelle per definire i path delle varie librerie (se non installate nelle posizioni di default), tra cui per esempio le librerie Ssl indispensabili per la criptazione dei dati. Terminata l’installazione dei vari pacchetti riavviamo il server X (solitamente con il comando “startx”) e iniziamo a utilizzare la nuova versione di uno degli ambienti desktop più potenti disponibili per Linux.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore