Agid chiude Cec-Pac, un flop da 19 milioni di euro

Autorità e normativeAziendeMarketingMercati e Finanza
Agid chiude la Cec-Pac, un flop da 19 milioni di euro
2 0 Non ci sono commenti

La “finta Pec” dell’ex ministro Brunetta non è mai decollata: un flop
costato caro all’Italia. Fine di un’anomalia annunciata. La roadmap della fine della Cec-Pac

Agid mette una pietra sopra la Cec-Pac, un flop da 19 milioni di euro. Definita dall’ex ministro della funzione pubblica e dell’innovazione Renato Brunetta nel 2010 “la più grande rivoluzione culturale mai prodotta in questo Paese”, la Cec-Pac si presentava come indirizzo di posta elettronica certificata da usare, solo ed esclusivamente, per comunicare con la Pubblica amministrazione (PA), ma fin da subito mostrava tutti i suoi limiti. Si trattava di uno strumento diverso dalla Pec, che invece vale per ogni genere di comunicazione elettronica, e non solo per dialogare dalla PA.

Dal oggi non vengono più attivate Cec-Pac. Lo ha annunciato l’Agenzia per l’Italia Digitale (Agid), aggiungendo che da marzo 2015 gli utenti potranno ottenere una Pec gratuita per i rapporti con la PA.

“La migliore riforma italiana dal dopoguerra ad oggi”, annunciata con il roboante trionfalismo dell’allora governo, si è tramutata in un flop clamoroso, lasciando un buco da decine di milioni di euro: essendo nata come un’anomalia tutta italiana, la Cec-Pac non solo non ha raggiunto i 6 milioni di italiani, in pochi mesi, mentre il numero langue a 1,2 milioni; ma perfino l’82% di chi via veva creduto, non sfrutta le caselle attivate. La sovrapposizione alla Pec, già usata dai professionisti, ha reso evidente l’inutilità della Cec-Pac, sebbene fosse gratuita.

Agid chiude la Cec-Pac, un flop da 19 milioni di euro
Agid chiude la Cec-Pac, un flop da 19 milioni di euro

La roadmap della fine della Cec-Pac è fissata: dal 18 marzo al 17 luglio 2015 le caselle già attive si potranno usare solo in modalità di ricezione, soltanto per consultare i messaggi i ricevuti; dal 18 luglio non sarà più possibile riceverli, ma sarà possibile la consultazione dei messaggi precedenti; fino al 17 marzo 2018, gli utenti potranno richiedere l’accesso ai log dei propri messaggi; il 18 marzo 2015 è prevista la morte annunciata. L’Agenzia fornirà una Pec gratuita (via richiestapec@agid.gov.it), solo agli utenti che avevano chiesto una Cec-Pac prima del 18 dicembre.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore