Agli europei piace l’online

Workspace

Un recente studio di Jupiter Research ha rivelato che i consumatori europei
trascorrono sempre più tempo online.

Da molti studi condotti recentemente a livello europeo, emerge un crescente uso di Internet a scapito degli strumenti offline. Un’indagine realizzata da Jupiter Research ha rivelato per esempio, che per la prima volta il tempo che i consumatori europei trascorrono online, ha superato il numero di ore che essi dedicano a leggere giornali o riviste su carta. La ricerca realizzata da ZenithOptimedia, indica che gli europei passano più tempo online, e il consumo dei media è aumentato del 17% dal 2004, arrivando a raggiungere le 10 ore settimanali; nel medesimo periodo la televisione è cresciuta solamente del 6%. Questa drastica svolta nella modalità con cui le persone consumano i media, sta influenzando sempre di più le strategie di distribuzione, la spesa negli investimenti pubblicitari e le strategie di comunicazione. Ne è consapevole TradeDoubler, società europea che si occupa di digital advertising, che vanta oltre mille clienti che investono in pubblicità. L’accesso più facile a Internet e i nuovi gadget che permettono ai telespettatori di saltare la pubblicità, hanno portato a focalizzare l’attenzione sul consumatore online. Gli investitori dedicano budget sempre più importanti in tal senso per catturare il nuovo pubblico. Si calcola che nel regno Unito nella prima metà del 2006, l’online abbia raggiunto il 10.5% di tutta la spesa pubblicitaria.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore