Ahead Nero 6

Management

La nuova versione della suite potenzia notevolmente le funzioni multimediali ed estende il supporto ai masterizzatori Dvd

L’equilibrio tra facilità d’uso e prestazioni è un fattore importante per qualsiasi programma di masterizzazione. La software house tedesca Ahead ha sempre dato rilievo a questo aspetto di Nero e la nuova versione 6 non fa eccezione. Al termine della veloce installazione guidata, semplice e in lingua italiana, sulla scrivania di Windows compare l’icona di StartSmart, il pratico pannello di controllo che rappresenta il punto di partenza per orientarsi tra le possibilità del programma. Un importante punto di forza di Nero 6 è la struttura completamente modulare, che suddivide le funzioni in 15 pacchetti software autonomi, ma completamente integrati tra di loro. Questa scelta aumenta la stabilità del sistema (che durante i test pratici non ha mai generato crash) e riduce la quantità di memoria Ram utilizzata, permettendo l’esecuzione anche su Pc non recentissimi. I requisiti minimi per l’installazione indicati da Ahead sono davvero modesti (sistema operativo Windows 95B, processore a 300 MHz e 64 Mbyte di memoria Ram), ma volendo utilizzare appieno le nuove funzionalità di editing audio/video la configurazione per operare a velocità soddisfacente è una Cpu Intel Celeron a 1 GHz con 256 Mbyte di Ram. Nero 6 supporta praticamente tutti i masterizzatori Cd e Dvd in commercio, in caso di dubbi è possibile consultare l’elenco costantemente aggiornato all’indirizzo www.ahead.de/en/recorders.php. Per risolvere eventuali problemi d’installazione e ottimizzare il funzionamento dei componenti, la suite include tre programmi diagnostici. L’articolo prosegue sulla rivista con i seguenti argomenti: Nero express Funxioni video Back it up

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore