Ahead NeroLinux

Management

Il notissimo software di masterizzazione approda su Linux ma non convince

NeroLinux è il pacchetto di masterizzazione sviluppato per le principali distribuzioni Linux: Suse (a partire dalla 8.0), Red Hat (a partire dalla 7.2), Fedora Core e Debian Gnu/Linux con Kernel 2.4 o superiore. Il software è in inglese e deve essere scaricato dal sito di Ahead, dopo aver inserito il numero di serie di una versione completa di Nero 6. L’installazione in ambiente Fedora Core 3 è rapidissima e completamente automatica, ma solo quando si è connessi al Pc con privilegi di root. Per lanciare Nero- Linux anche da un account utente bisogna impartire comandi shell ben nascosti nella guida in linea. La schermata principale ricorda quella di Nero Burning 6, con alcune differenze. Sono disponibili meno funzioni, e mancano tutti i pacchetti di contorno che compongono la suite per Windows. Durante l’uso, NeroLinux è stabile e scrive senza difficoltà i progetti più semplici, ma ha notevoli limitazioni come l’impossibilità di estrarre file immagine singoli per dischi Dvd con dimensione maggiore di 2 Gbyte. Resta quindi molto lontano dalla versatilità della versione Windows.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore