Al cambio unilaterale di tariffa si cambia operatore

Network

Se l’operatore telefonico ritocca i prezzi unilateralmente, si può passare a
un altro gestore senza alcun danno.

L’antitrust, con particolare riferimento ai cambiamenti tariffari operati da Wind, ha ricordato che gli utenti hanno dei diritti da far valere in caso di modifica unilaterale dei prezzi. Questi comprendono il passaggio rapido e senza penali a un altro operatore, il mantenimento del proprio numero telefonico e la conservazione del credito telefonico residuo. Sotto osservazione anche le modalità con cui Wind ha segnalato il cambiamento delle tariffe: un semplice SMS privo di spiegazioni.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore