Al via il meccanismo in-app del negozio di Android

ManagementMarketingMobile OsMobilityNetwork

La modalità di pagamento in-app sbarca in Android Market, il negozio virtuale di terze parti di Google

Android adotta il pagamento in-application (in-app). Gli acquisti in-app sono servizi aggiuntivi, o piccoli update, da acquistare direttamente all’interno di un’applicazione, e non dall’application store. Android Marketplace aveva aperto lo store al test degli sviluppatori, e ora al debutto per tutti. Il meccanismo dell’acquisto in-app (un po’ come la formula “inserisci la moneta per continuare”) serve a monetizzare ancora meglio il negozio di terze parti.

Le apps di Android Market ottengono il loro store in miniatura: le applicazioni Web Tap Tap Revenge, Comics, Gun Bros, Deer Hunter Challenge HD, WSOP3 e Dungeon Defenders: FW Deluxe accettano la carta di credito per micropagamenti e gli sviluppatori Android possono integrare l’in-app nelle loro Web apps. Questa funzionalità è solo di Android Marketplace, e non di altri application store Android come Amazon.

Google confida nell’effetto fidelizzazione e porterà altri application store a emulare la sua idea. Mentre l’approccio di Apple è “chiuso” (fondato sull’idea di possedere e controllare tutto), Google sceglie un’altra via. Apple ha imposto l’obbligo alle app editoriali di non dirigere il traffico verso negozi online diversi da App Store e di non proporre condizioni di abbonamento migliori di quelle messe a disposizione dei suoi utenti. Apple costringe ad utilizzare un metodo di pagamento su cui ottiene una percentuale (del 30%, mentre Google agli editori ha chiesto un terzo: una percentuale del 10%).

Il meccanismo In-app sbarca su Android Market
Il meccanismo In-app sbarca su Android Market
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore