Al via il Polo tecnologico di Cremona per startup e co-working

AziendeStart Up
Al via il Polo tecnologico di Cremona per startup e co-working
10 0 Non ci sono commenti

Ospiterà le aziende dell’ICT di Cremona che aderiscono al consorzio CRIT (Cremona IT) oltre ad uno spazio di co-working di circa 1000 metri quadrati per startup e imprese del settore. Nel Polo Tecnologico convergeranno circa 400 lavoratori del mondo internet

Parte il Polo tecnologico di Cremona, dove saranno ospitate le aziende dell’ICT di Cremona che aderiscono al consorzio CRIT (Cremona IT) oltre ad uno spazio di co-working di circa 1000 metri quadrati per startup e imprese del settore. Nel Polo Tecnologico convergeranno circa 400 lavoratori del mondo internet.

Al via il Polo tecnologico di Cremona per startup e co-working
Al via il Polo tecnologico di Cremona per startup e co-working

Cremona punta sull’economia digitale e sull’IT come leva per crescere. L’obiettivo consiste nel creare le fondamenta per un distretto dell’Information and Communication Technology nella città llombarda. Le principali aziende fondatrici del Consorzio Cremona IT Microdata, Linea Com e MailUp esprimono soddisfazione per la partenza del Polo tecnologico.

L’area è di circa 12 mila metri quadrati, mentre lo spazio di co-working è di circa 1000 metri quadrati. Il Polo Tecnologico è progettato per essere un edificio a basso consumo energetico ed eco-sostenibile. Vi opereranno da subito circa 400 lavoratori del mondo internet, ma la scommessa è di arrivare presto a circa 600. Il progetto è stato co-finanziato dalla Regione Lombardia nell’ambito del Bando Aster con un contributo di un milione di euro. In prima fila il Comune di Cremona, il Consorzio CRIT, il Politecnico di Milano sede di Cremona, l’Azienda Energetica Municipale e le aziende del settore ICT Microdata, MailUp e Linea Com. Il cantiere del Polo Tecnologico prevede un investimento di circa 12 milioni di euro; partirà a metà luglio, mentre i lavori dureranno circa 13 mesi.

Il sindaco del Comune di Cremona Gianluca Galimberti, dopo la firma della convenzione di cofinanziamento per il Polo delle Tecnologie, ha dichiarato: “Parliamo di un Polo che è volano per spazi di co-working, start up, insediamenti possibili. Parliamo anche di una rivalorizzazione di un comparto importante per la città. Voglio ringraziare la Regione, l’amministrazione precedente perché le cose belle vanno in continuità tra amministrazioni di colori diversi, i privati per l’intelligenza, la competenza, la passione e la lungimiranza, la capacità di investimento messi in campo durante tutto il percorso, il Politecnico, AEM nelle figure dell’attuale e del precedente Presidente, LGH, progettisti e la ditta attuatrice”.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore