Al WEF 2016 di Davos si prevede l’IT del futuro

AziendeMercati e Finanza
Al WEF 2016 di Davos si parla dell'IT del futuro
2 17 Non ci sono commenti

IoT, AI, self-driving cars e perfino tecnologia da impiantare sotto pelle. 800 leader del mercato IT s’interrogano al WEF 2016 di Davos sull’impatto del software nelle nostre società

Ottocento leader del mercato IT dibattono al WEF 2016 di Davos e s’interrogano sull’impatto del software nelle nostre società, soprattutto nell’era di Internet of Things (IoT), Intelligenza artificiale (AI), self-driving cars e perfino tecnologia da impiantare sotto pelle.

Al WEF 2016 di Davos si parla dell'IT del futuro
Al WEF 2016 di Davos si parla dell’IT del futuro

Oltre ai robot, accusati di generare una nuova ondata di disoccupazione, a stupire è la Implantable technology: il transumanesimo è alle porte, quando il cellulare verrò impiantato in testa, scrive Cnet, reimmaginando un futuro da fantascienza, connessi 24/7. Il telefono embedded è la naturale evoluzione che in medicina ha portato a pacemaker e a impianti auricolari per chi non sente.

Ma al di là degli scenari più estremi (e futuribili) à la “Total Recall“, che potrebbero avverarsi nel 2023, i decisori discutono dell’evoluzione dell’artificial intelligence (AI), dei dispositivi connessi a Internet, delle stampanti 3D, e cioè della Quarta rivoluzione industriale.

Erik Brynjolfsson, direttore dell’Initiative on the Digital Economy del MIT alla Sloan School of Management, parla di seconda Età delle macchine: computer e device digitali stanno facendo per il “potere mentale” ciò che il motore a vapore e la prima rivoluzione industriale fecero per potenziare il potere muscolare, producendo lavoro con la meccanica.

Ovviamente le nuove tecnologie solleveranno problemi privacy e di tecno-sorveglianza. Dal 2026, un’auto su 10 sulle strade USA sarà driverless. Le self-driving cars – a cui stanno lavorando Audi e Google, per esempio – spopoleranno fra un decennio, perché saranno più efficienti e sicure.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore