Albacom punta su Palermo

Aziende

Dodici mesi di intensa attività del call center di Palermo, che ora avvia in un nuovo progetto che coinvolge ancora di più loperatore

Bilancio più che positivo per il call center Albacom di Palermo dopo dodici mesi di attività. Dopo aver gestito lo sviluppo dei servizi free internet di importanti attori come Kataweb, Jumpy e Infinito (ora Genie), e aver offerto assistenza via web e telefonica, ora Albacom intende investire in un nuovo progetto denominato Tam Telephone accounting management. Loperazione, che impegna circa ottanta persone dallo scorso ottobre, punta a valorizzare la figura delloperatore che diventa a tutti gli effetti interlocutore e tramite con il cliente. Loperatore viene coinvolto in tutte le fasi del rapporto, dalla acquisizione al mantenimento della gestione dei reclami fino al recupero crediti. Egli viene investito di tali compiti dopo una adeguata formazione che prevede 200 ore di training teorico e successivamente sul campo. …Nellambito di questo progetto – ha spiegato Elena Casiraghi direttrice customer care di Albacom – loperatore lavora in sinergia con la forza vendita dellazienda per la quale organizza incontri con potenziali clienti. Si tratta di un insieme di attività altamente sfidanti che abbiamo voluto proporre a Palermo in virtù dellottimo livello di risorse a disposizione. La metà circa degli attuali operatori presenti nella sede di Palermo, circa 150, è impegnata nel progetto Tam.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore