Alcatel Italia: banda larga ovunque e per tutti

NetworkReti e infrastrutture

Le proposte del presidente Samy Gattegno alla Tavola Rotonda con il Governo Italiano promossa da Business International

Una nota diffusa da Alcatel Italia riporta le parole di Samy Gattegno, presidente e amministratore delegato di Alcatel Italia, alla presenza del ministro delle Comunicazioni, Maurizio Gasparri, intervenuto alla XIV Tavola Rotonda con il Governo Italiano in svolgimento a Roma, «Oggi ci sono le condizioni perché le reti di comunicazione permettano di far fare un salto di qualità all’infrastruttura economica e sociale del paese migliorandone la competitività e i servizi grazie alla diffusione delle reti a larga banda. Occorre tuttavia uno sforzo coerente di pubblica amministrazione, operatori del settore, aziende e utenti per trasformare questa potenzialità in risultati concreti», che ha altresì sottolineato come «la larga banda deve essere disponibile in modo esteso, economico e universale». Un esempio, ha aggiunto Gattegno, è la straordinaria diffusione che ha avuto nell’ultimo anno la rete ADSL, con oltre un milione di nuovi utenti in Italia e 20 milioni internazionalmente, un settore in cui Alcatel è il principale fornitore tecnologico, con due quinti delle linee installate nel mondo. Il presidente di Alcatel Italia ha sottolineato la necessità che «sia definito un quadro di priorità e di indirizzi politici coerenti, a sostegno del mercato, in linea con le strategie delineate dall’Unione europea in materia di infrastrutture e servizi innovativi». Il comportamento di tutti i soggetti deve essere, nei modi più opportuni, orientato all’utilizzo della rete. E, inoltre, c’è la necessità di passare ad un’incentivazione dell’offerta più che della domanda: sostegno alla ricerca, alle iniziative innovative, ai contenuti, alla realizzazione delle iniziative in aree sfavorite. «La politica delle infrastrutture ha aggiunto Gattegno non è, infatti, fatta solo di autostrade, corridoi ferroviari, ponti, tangenziali e tunnel. Un’infrastruttura a banda larga significa opportunità permanenti di nuovi servizi, nuovi mercati, nuovo lavoro qualificato in un quadro di sviluppo compatibile con l’ambiente». «Su questi fattori ha concluso Gattegno si misurerà sempre più la competitività del paese, e la banda larga può far raggiungere in tempi ragionevolmente rapidi ottimi risultati. Ma è importante non arrivare in ritardo e rimuovere gli ostacoli, di qualunque genere, allo sviluppo».

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore