Alla Nasa supercomputer da 10.240 processori Intel Itanium 2

Aziende

Grazie alla partnership con Sgi e Intel, il centro ricerche Ames della Nasa installerà un supercomputer la cui una potenza di calcolo sarà 10 volte superiore di quella attuale

Un nuovo supercomputer verrà installato alla Nasa ed è il frutto della partnership con Intel e Sgi, grazie alla quale sarà possibile integrare un cluster di 20 sistemi Sgi Altix interconnessi basati su 512 processori, per un totale di 10.240 processori Intel Itanium 2. “Project Columbia” è il nome del nuovo supercomputer che verrà installato presso il centro ricerche Ames della Nasa e che dovrebbe fornire una capacità di supercomputing 10 volte superiore rispetto a quella attuale. “La Nasa è entusiasta di collaborare in modo innovativo con il settore per consentire l’implementazione di funzionalità versatili nel supercomputing. In questo modo saremo in grado di soddisfare i requisiti mission-critical immediati per il ‘Return to Flight’, sviluppando allo stesso tempo una solida base per le esplorazioni spaziali e le future missioni”, ha commentato Sean O’Keefe, Administrator della Nasa. Obiettivo principale del Project Columbia è di rivitalizzare le funzionalità di supercomputing della Nasa tramite l’installazione di un ambiente integrato di elaborazione, visualizzazione e storage dei dati personalizzato per la missione della Nasa.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore