Allarme sicurezza per Google Desktop con IE

SicurezzaSoluzioni per la sicurezza

Una falla su Internet Explorer permette intrusioni nel software desktop di Google. L’abbinamento con Firefox e Opera è invece sicuro

Rischio phishing per Google Desktop: ma la vulnerabilità risiede in Internet Explorer, il browser di Microsoft ancora più utilizzato dai navigatori Web. L’esposizione dei dati nell’hard disk degli utenti mette in relazione i due rivali più hot della stagione: Google e Microsoft, uniti inaspettatamente da un connubio malevolo. Un’exploit per una falla, che riguarda Cascading Style Sheets (CSS) su Internet Explorer, permette a un sito Web malevolo di iniettare codice in una pagina che consente di eseguirlo su una macchina da remoto (la spiegazione viene qui pubblicata in dettaglio dallo scopritore della falla: www.hacker.co.il/security/ie/css_import.html ). Di fatto, una falla in Internet Explorer conduce un malintenzionato dentro Google desktop. L’abbinamento del programma ricerca su desktop di Google con i browser Firefox e Opera, è invece sicuro. Se la responsibilità di questo allarme sicurezza è da imputare al browser di Microsoft, Google non è del tutto innocente: l’integrità dei dati personali è una faccenda seria e non va sottovalutata né da Microsoft né da Google. I due arci rivali del momento sono quindi accomunati da questo allarme. E nella sicurezza, mal comune non significa mezzo gaudio, anzi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore