Allarme spam

SicurezzaSoluzioni per la sicurezza

Mcafee segnala le evoluzioni allarmanti nelle campagne spam: nel mese di
agosto l’espansione del fenomeno è visibile dall’utilizzo del 72% di domini in
più

McAfee ha annunciato gli ultimi trend relativi allo spam per il mese di agosto. Due tra le molte statistiche che i ricercatori anti-spam diMcAfee monitorano con attenzione sono la durata delle campagne spam e il numero di indirizzi URL unici utilizzati dagli spammer nelle campagne su un determinato periodo. I dati relativi ai trend attuali indicano che le principali campagne spam, in media, passano attraverso il 72% di domini in più ogni rispetto a quanto avveniva nel mese precedente. I messaggi spam solitamente contengono URL che sono collegati a siti Web dove gli utenti possono acquistare articoli che vanno da prodotti e farmaci scontati ad altri servizi. Gli spammer tendono a utilizzare vari URL nelle loro campagne come modo per superare le difese anti-spam, tuttavia recentemente hanno aumentato la loro attività, utilizzando molti più URL del solito e attraversandoli anche più velocemente. ?E’ il gioco del gatto e del topo dove gli spammer cercano di modificare i loro URL più velocemente di quanto le aziende di soluzioni anti-spam possano reagire – spiega Guy Roberts, development manager di McAfee -. Se le tradizionali blacklist impiegano da 15 a 20 minuti per bloccare un sito, ecco allora quanto velocemente gli spam devono modificare i loro URL. Poiché un dominio costa solo 6 dollari per registrazione, lo spammer spende meno di 100 dollari per quattro ore di pubblicità.? Per tenere questo ritmo, McAfee utilizza la tecnologia di aggiornamento in streaming per i suoi prodotti anti-spam in modo da mantenerli aggiornati e garantire una percentuale di blocco elevata. L’implementazione unica della tecnologia McAfee per validare la reputazione dei nomi di dominio può individuare siti Web malevoli e/o spammer ancor prima che i siti siano stati coinvolti in una campagna spam, aiutando così a bloccare lo spam ?day zero?.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore