Alleanza di Marlborough Stirling, HP e Microsoft per il mondo assicurativo italiano.

Workspace

Le tre società firmano un accordo per indirizzare in modo più sistematico il mercato delle Assicurazioni in Italia e offrire competenze integrate che contribuiscano a migliorare la competitività delle compagnie di assicurazione.

Marlborough Stirling – azienda leader per l’offerta di soluzioni software e servizi rivolti al settore Assicurativo, con particolare riguardo all’Assicurazione Vita e Previdenza Integrativa, e a quello Bancario nell’area dei Mutui e Prestiti – HP e Microsoft annunciano un accordo per rispondere in modo concreto alle crescenti esigenze delle compagnie di assicurazione italiane che necessitano sempre più di soluzioni e servizi innovativi, completi ed integrati per essere competitive in un mercato in forte espansione. Verrà creato, inoltre, un laboratorio permanente presso il BEST – Italy Innovation Center di Stezzano, in cui le compagnie assicuratrici potranno valutare soluzioni e applicazioni pilota, effettuare workshop e benchmark Secondo dati forniti da Datamonitor, il settore delle Assicurazioni Vita e delle Pensioni Integrative in Italia è ancora frammentato con una serie di protagonisti attivi sia nel mondo bancario che assicurativo, ma con potenzialità di crescita molto elevate. Datamonitor prevede, infatti, una crescita media annua pari all’8,6% nel periodo compreso tra il 2001 e il 2006, con un aumento dei premi incassati per un valore complessivo di 23.793 milioni di euro. L’evoluzione del mercato Vita richiede alle compagnie livelli di servizio sempre più selettivi e un’offerta diversificata in grado di rispondere a esigenze mutevoli e complesse. Marlborough Stirling, HP e Microsoft si presentano in questo ambito come partner privilegiati e qualificati in grado di proporre un’offerta congiunta ad alto valore aggiunto e specifica per il mercato italiano che aiuti le compagnie a ridurre tempi e costi operativi, tramite la gestione di tutti i processi di business in modo integrato. La soluzione globale ed integrata prevede piattaforme hardware, software e servizi a diversi livelli secondo le esigenze, dalla consulenza all’outsourcing completo, in grado di ridurre le inefficienze nei processi e i margini di errore, i tempi di evasione delle richieste, i costi di gestione e i tempi di immissione sul mercato dei prodotti. Capitalizzando la propria conoscenza in ambito banking, HP si occuperà di mettere a disposizione la propria tecnologia, il know how sulla system integration e sui servizi specifici in outsourcing (Data Centre) per soddisfare le specifiche esigenze delle compagnie assicurative. A livello internazionale, HP può già vantare numerose referenze nel settore insurance come Lloyd’s, Sumitomo, RSA, AXA UK e Helvetia Patria grazie allo sviluppo di soluzioni innovative in grado di integrare le infrastrutture e i canali di vendita delle società in un’ottica multicanale e con una complessiva riduzione dei costi. Microsoft Italia, che recentemente è stata incaricata dalla struttura europea di definire una strategia completa e integrata per il mercato assicurativo, fornisce la piattaforma software di base per lo sviluppo e la gestione delle soluzioni applicative. Marlborough Stirling è responsabile della progettazione e dello sviluppo delle soluzioni applicative, fornisce servizi di outsourcing ai vari livelli, dai servizi applicativi (ASP) fino alla completa gestione di tutti i processi di business della compagnia (BPO) e svolge attività di consulenza strategica ed attuariale. Tra le soluzioni di punta, Lamda rappresenta la soluzione software innovativa per la gestione end-to-end e multicanale dell’Assicurazione Vita e Previdenza Integrativa. E’ in grado di gestire l’intero ciclo amministrativo: dall’iniziale richiesta di informazioni da parte del cliente, all’emissione e gestione della polizza, al pagamento delle relative prestazioni, fino alla conclusione del contratto. Nel laboratorio permanente che verrà costituito presso il BEST – Italy Innovation Center di HP gli istituti assicurativi potranno valutare e testare soluzioni e applicazioni pilota e effettuare workshop e benchmark. Il BEST – Italy Innovation Center di Stezzano è stato realizzato per progettare e sviluppare soluzioni avanzate e metodologie di implementazione in ambito ICT, garantendo alle aziende la possibilità di usufruire di servizi di consulenza all’avanguardia e di assistere a simulazioni di ambienti complessi e integrati all’interno di un Demo Lab per dimostrazioni in differenti aree applicative.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore