Alleanza pro Linux

Management

SGI implementerà SuSE Linux sui server SGI Altix 3000 SuSE collaborerà con SGI per consentire a Linux di scalare fino a 128 processori.

Silicon Graphics (SGI) e SuSE Linux AG hanno annunciato un accordo di collaborazione che porterà SuSE Linux Enterprise Server sui supercomputer Altix TM 3000 di casa SGI, offrendo inoltre il supporto diretto di terzo livello da parte di SuSE Linux. SGI e SuSE hanno comunicano inoltre un progetto allargato sul piano dello sviluppo che porterà a implementare Linux su piattaforme a 128 processori entro il prossimo anno. A differenza delle aziende di hardware presenti sul mercato e delle distribuzioni Linux che supportano solo piccoli sistemi e partizioni, SGI e SuSE offrono l’accesso a sistemi di fascia alta con nodi da 4 a 64 e presto 128 processori, capaci di rispondere a esigenze di high-performance computing e database. Questa collaborazione apre le porte ad una ulteriore affermazione dello standard Linux sul mercato. Grazie all’accordo di collaborazione non solo verrà ampliata l’offerta di SuSE Linux ma per SGI e SuSE nasceranno nuove opportunità di mercato: le due aziende, in collaborazione, svilupperanno nuovi prodotti in grado di rispondere alle esigenze di quegli utenti le cui applicazioni tecniche e scientifiche interagiscono con database di grandi dimensioni e applicazioni software di tipo Enterprise. Ideale per un’ampia gamma di mercati, dal settore bio-informatico al settore automobilistico per il design e la produzione, l’offerta combinata garantisce prestazioni uniche in potenza di calcolo, database performance e capacità in termini di bandwith. La famiglia di server e supercluster SGI Altix 3000 unisce l’architettura supercomputing di SGI ai processori Intel Itanium 2 e al sistema operativo Linux. Dal suo annuncio, il supercluster SGI Altix è stato riconosciuto come il primo cluster Linux in grado di scalare fino a 64 processori all’interno di un singolo nodo e il primo cluster che permette un accesso globale alla memoria condivisa tra i diversi nodi. Ispirati dal successo della famiglia SGI Altix e dalla combinazione ottimale di uno standard Linux e i processori Intel, più di 60 applicazioni ad alte prestazioni dei settori manifatturiero, ambientale, delle scienze e dell’energia sono state portate dai loro sviluppatori in ambiente Linux a 64-bit, più di due terzi di quelle che sono state certificate e ottimizzate per la piattaforma. SuSE Linux Enterprise Server 8 sarà disponibile sui sistemi Altix da SGI e da SuSE nel prossimo mese di ottobre. I server e supercluster SGI Altix 3000 con nodi a 64 processori, in configurazioni fino a 128 processori Intel Itanium 2 sono già disponibili da SGI. Per i clienti che necessitano di supercluster sempre più potenti, SGI prevede di supportare configurazioni a 256 processori nel mese di settembre, mentre a 512 processori nel mese di ottobre 2003.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore