Alleanza software per gli avvocati

Aziende

Microsoft e Teamsystem siglano un accordo strategico di collaborazione relativo al software per il mercato degli studi legali italiani

Microsoft Italia e TeamSystem, società italiana specializzata in software gestionali per i professionisti e le piccole e medie imprese, hanno siglato un accordo strategico di collaborazione volto a sviluppare il business nel mercato degli studi legali. Attraverso la divisione LexTeam dedicata a questo mercato, Microsoft e TeamSystem, lavoreranno per raggiungere una maggiore integrazione tra i rispettivi programmi: il pacchetto Microsoft Office e Lextel, il software distribuito da TeamSystem e supportato da Cassa Forense, che consente allo studio legale di organizzare al meglio l’attività: dall’agenda alla gestione delle pratiche e della fatturazione.

TeamSystem ha deciso di avvalersi della tecnologia Smart Document integrata in Office 2003, che facilita il riutilizzo dei contenuti (ad esempio testi predefiniti per la stesura di citazioni), fornisce suggerimenti all’utente per snellire e semplificare le operazioni quotidiane e semplifica la condivisione delle informazioni. L’interfaccia conosciuta di Microsoft Office e l’utilizzo di standard aperti basati su Xml rende estremamente semplice per gli studi legali attivare le funzioni di collegamento telematico con le cancellerie, automatizzare il processo di emissione delle parcelle, utilizzare la firma digitale e inviare e-mail con valore di raccomandata. Il processo d’automazione delle procedure processuali e la semplificazione del lavoro degli avvocati è reso possibile anche grazie a Microsoft SQL Server 2005, utilizzato per la memorizzazione e il recupero delle informazioni di pertinenza dei fascicoli telematici.

Grazie a questa operazione, Microsoft e TeamSystem si rivolgono con una strategia organica al mercato degli studi legali italiani, che si sta rivelando sempre più interessante in termini di potenzialità di crescita. Molti degli oltre 70.000 studi legali italiani, infatti, si trovano oggi a dover ancora affrontare l’informatizzazione di base, spinti dalla crescente concorrenza e dall’ormai prossima introduzione del Processo Civile Telematico.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore