All’Università di Check Point

Sicurezza

Torna anche quest’anno Check Point University, l’evento organizzato da Check
Point Software riservato ai partner

La partecipazione alle tre giornate di sessioni tecniche è indispensabile per completare la formazione delle risorse professionali che lavorano con le soluzioni Check Point. Oltre alla presentazione dei nuovi prodotti, sarà possibile analizzare casi pratici e partecipare a sessioni demo sull’evoluzione delle ultime novità. Per la formazione del personale commerciale è prevista una sessione, della durata di un giorno, che presenterà le novità del Check Point Partner Program, la nuova struttura di Check Point Italia e le strategie commerciali per le più recenti soluzioni e per le nuove proposte in arrivo. Per tutta la durata dell’evento, che si terrà presso la Fattoria La Principina a Principina Terra (GR) nei giorni 2, 3 e 4 luglio 2007, i partner avranno la possibilità di incontrare le società dell’alleanza tecnologica OPSEC (Open Platform for Security) che raggruppa aziende di telecomunicazioni, di consulenza specializzate in soluzioni di sicurezza delle reti e VPN e ISP, oltre ai distributori Check Point. La partecipazione al convegno è gratuita. Recentemente inoltre Gruppo Manfrotto, produttore specializzato nel mercato della fotografia, ha annunciato di aver scelto le soluzioni di Check Point per garantire un accesso VPN sicuro ai propri data center centralizzati e consentire ai propri dipendenti di connettersi remotamente, tramite VPN, alle risorse della società. La realizzazione del progetto ha consentito inoltre di centralizzare la gestione, la configurazione e l’amministrazione della sicurezza direttamente dalle sedi principali, con notevoli vantaggi a livello economico e di gestione. La protezione del sistema di rete di Gruppo Manfrotto è iniziata con l’installazione di uno dei gateway VPN-1 Power di Check Point e la creazione di virtual private network tra il data center principale e le varie filiali e gli uffici esterni. Oltre a garantire la connettività di base al data center da parte delle filiali, questa soluzione ha avuto come conseguenza immediata una maggiore competitività nel mercato, nonché un eccezionale incremento delle richieste di accesso alle informazioni degli utenti remoti e mobili. I dipendenti di Gruppo Manfrotto ora utilizzano VPN-1 SecureClient per accedere alle risorse della società e per inviare e-mail quando sono a casa o in viaggio, lavorando come se si trovassero in ufficio. Per il futuro, il Network Security Manager italiano prevede di passare al gateway Connectra Web Security e rendere disponibili dal Web le applicazioni principali, come ad esempio la posta elettronica.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore