AziendeMercati e Finanza

Alphabet sorpassa Apple come azienda più valutata al mondo

Alphabet sorpassa Apple come azienda più valutata al mondo
1 0 Nessun commento

Grazie alla trimestrale di Google, la holding Alphabet ha raggiunto e superato Apple: è l’azienda più valutata al mondo

Grazie alla trimestrale di Google, la holding Alphabet ha raggiunto e superato Apple: è l’azienda più valutata al mondo. Ha una capitalizzazione di mercato pari a 554 miliardi di dollari, con il rialzo del titolo del 5% negli scambi after-hours, contro i 541 miliardi di dollari di Apple. Google ha fatturato 74 miliardi di dollari nel 2015, contro i 65 miliardi di un anno fa. Il titolo di Alphabet ha guadagnato il 43% in un anno, quello di Apple ha perso il 18% nell’anno passato.

Alphabet sorpassa Apple come azienda più valutata al mondo
Alphabet sorpassa Apple come azienda più valutata al mondo

Driverless cars, palloni aerostatici Wi-Fi, lenti a contatto smart e perfino progetti per smart cities: Alphabet, frutto della riorganizzazione lanciata dal Ceo Larry Page con l’altro co-fondatore Sergey Brin, dopo 18 anni dalla nascita di Google, non smette di stupirci. Le vendite derivanti dai “moon shots” (la categoria “Other Bets”) sono in rialzo del 37% a 448 milioni di dollari; le perdite, negli ultimi 12 mesi, sono raddoppiate a quota 3.57 miliardi di dollari. L’attività più costosa consiste nello stendere cavi di fibra ottica per Google Fiber.

L’azienda ha aggiunto 8.200 dipendenti: la forza lavoro è salita del 15% a 61.814 unità.

Google è il motore della crescita di Alphabet. Il Ceo Sundar Pichai ha annunciato che Gmail ora ha un miliardo di utenti mensili attivi. Anche Gmail ha superato la frontiera del primo miliardo, come la ricerca online, il sistema operativo mobile Android, il browser Chrome, le mappe, il marketplace Google Play e YouTube.

Alphabet ha chiuso il quarto trimestre registrando un fatturato in crescita del 18% a 21.3 miliardi di dollari. I profitti, esclusi alcuni costi, si attestano a 8.67 dollari per azione. I click totali sulla pubblicità sono aumentati del 31%, sebbe il prezzo medio sia sceso del 16%.

Le spese operative sono salite del 14%, ma in percentuale sul fatturato sono scese dal 37 al 36%.

 

Castigli Mirella, giornalista pubblicista. Dal 2000 ha collaborato con PC Magazine, Computer Idea, dal 2004 con VNUnet, dal 2007 ITespresso.it; con il progetto delle "Linee guida per la promozione della cittadinanza digitale: E-democracy", con il Ministro per l’Innovazione e le Tecnologie. Libri pubblicati: "I motori di ricerca nel Caos della Rete" (ShaKe edizioni, 2000); "Mela Marcia" (Agenzia X, 2010); "Faccia da Web" (Reg. Toscana e Dip. della Gioventù della Pres. del Consiglio dei Ministri); "Zero Privacy" (Videa #InstantBook, 2014). Nel 2013 ha collaborato con DigiArte 2013 - 10th edition, dedicato ai Google Glass.

Seguici