Alphabet (Google) supera le attese, grazie alla ricerca e al cloud

AziendeMercati e Finanza
Alphabet (Google) supera le attese, grazie alla ricerca e al cloud
2 7 Non ci sono commenti

A trainare la crescita di profitti e fatturato di Alphabet sono la ricerca mobile su Google e l’advertising video su YouTube

Alphabet ha sempre più a che fare con l’hardware, ma il motivo della sua ricchezza sta ancora nel core business: la ricerca e la pubblicità associata. A guardare anche l’ultima trimestrale, il motore di Alphabet rimane ancora il search, mentre non registrano ancora profitti le self-driving car e i nuovi smartphone Google Pixel: a trainare la crescita sono la ricerca mobile e l’advertising video su YouTube. Il 90% dei ricavi (per la precisione l’89.1%) derivano dall’advertising su Google, in particolare dalle search ads. Ora Google Assistant, sbarcato sullo speaker casalingo Google Home, potrà far lievitare le ricerche online. Anche il business del cloud è in grande spolvero: spinge l’aumento del 38.8% degli “altri ricavi” a 2.4 miliardi di dollari.

Alphabet (Google) supera le attese, grazie alla ricerca e al cloud
Alphabet (Google) supera le attese, grazie alla ricerca e al cloud

Profitti e fatturato battono le attese: le entrate nette di Alphabet sono in crescita del 27% a 5.06 miliardi di dollari, mentre il fatturato sale del 20% a 22.45 miliardi di dollari. Si tratta del settimo trimestre consecutivo in crescita a doppia cifra. Il fatturato da advertising è salito del 18.1% a 19.82 miliardi di dollari. I click a pagamento sono aumentati del 33%, contro l’incremento del 29% del secondo trimestre. Le ads cliccate su Google hanno compiuto un balzo del 42%, grazie a YouTube, la cui crescita rimane robusta secondo il Ceo Sundar Pichai.
L’unità “Other Bets” ha generato 197 milioni di dollari di fatturato, soprattutto grazie a Nest, Google Fiber e Verily, lo ha annunciato il Cfo Ruth Porat. Ma le perdite operative si attestano a 865 milioni di dollari.

Escusi i pagamenti ai siti partner, il fatturato sale a 18.3 miliardi di dollari. La società ha anche autorizzato il riacquisto per 7 miliardi di dollari di azioni di Classe C.

Alphabet è la seconda azienda per valore di mercato, dopo Apple. Il titolo ha guadagnato l’1.6% negli scambi after-hour.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore