Altre aziende presenti a Forum Pa

FormazioneManagement

Partecipano all’appuntamento romano anche Oracle, Comdata, Elettrodata e
Smart Technologies

Oracle Italia (Pad. 6 – Stand 5C) partecipa a Forum PA per mostrare alla Pubblica Amministrazione Centrale e Locale e alle Aziende Sanitarie nuove vie per la crescita dell’efficienza e il miglioramento dei servizi al cittadino, attraverso l’adozione delle più avanzate tecnologie informatiche. Dalle ALI alla sicurezza, dalla misurazione delle performance al CRM: Oracle fa il punto sul ruolo dell’IT nel percorso di modernizzazione della Pubblica Amministrazione Centrale e Locale. Sul fronte della tecnologia, Oracle presta particolare attenzione al risparmio sulla spesa IT e al riuso delle soluzioni informatiche nella PA, temi riportati alla ribalta dalla recente introduzione delle ALI – Alleanze Locali per l’Innovazione nei piccoli comuni. Le ALI promuovono un nuovo modello di cooperazione intercomunale con l’obiettivo di ridurre il digital divide tra i piccoli e i grandi comuni. Oracle ha già accumulato una notevole esperienza sul fronte della cooperazione fra enti pubblici, in particolare per agevolare il riuso delle soluzioni informatiche. Per esempio si fonda su tecnologia Oracle il portale ComOnline, piattaforma realizzata per il Comune di Como come sistema per l’attivazione di servizi online interattivi per i cittadini, la cui infrastruttura è stata riutilizzata dalla Provincia di Brescia per promuovere la realizzazione di portali web comunali nel territorio provinciale. A Forum PA, Oracle propone il proprio modello architetturale per le ALI, basato su Oracle Database 10g, il primo database per l’enterprise grid computing, e Oracle Fusion Middleware, e si fa promotrice del convegno ?Alleanze locali per l’innovazione:diffusione dei servizi di eGovernment nei piccoli comuni ?, in programma il 23 maggio alle 15.00, un’occasione di dibattito sui risvolti operativi e sulle opportunità che questo nuovo concetto introduce nel mondo della pubblica amministrazione. Sempre sul fronte tecnologico, altro tema forte che Oracle propone alla PA è quello della sicurezza. Oracle presenta a Forum PA la propria soluzione ?Oracle Protected Enterprise‘, che indirizza i tre aspetti di Data Management, Identity and Access Management e Compliance Management. Oracle propone inoltre l’Executive Seminar ?Il ruolo strategico della sicurezza nel processo di innovazione della Pubblica Amministrazione Centrale?, previsto il 22 maggio alle 10.00: un momento di riflessione per capire come la sicurezza possa essere affrontata a livello sistemico all’interno degli enti pubblici. Sul fronte applicativo, Oracle pone l’accento sulla misurazione delle performance, tema sempre più importante laddove si chiede maggiore attenzione all’efficienza da parte della pubblica amministrazione. Questi strumenti dovranno anche essere capaci di elaborare i dati operativi per generare e presentare le informazioni necessarie alla fase decisionale. Per fare il punto su questo tema, attraverso la presentazione di progetti concreti realizzati da Oracle in quest’ambito, l’azienda prende parte al convegno ?ICT, misurazione delle performance e costruzione di indicatori ?, il 24 maggio alle 9.30. Ancora nell’area applicativa, Oracle fa il punto sul ruolo del CRM nella PA, come strada per rispondere alle esigenze sempre più evolute che cittadini e imprese mostrano nel loro rapporto con gli enti. In questo senso il CRM va considerato non solo nella sua natura più di ?front end? esposto al pubblico, ma anche nel ruolo che esso può assumere per migliorare i processi interni. Gli enti della PA potranno visionare l’offerta di Oracle in ambito CRM presso lo stand dell’azienda, offerta che si articola attraverso le principali suite applicative Oracle E-Business Suite, PeopleSoft e Siebel. Oracle è attiva anche sul fronte convegnistico, con l’intervento al convegno ?CRM e strumenti per la personalizzazione del rapporto tra PA e cittadini ?, in programma il 25 maggio alle 15.00.

Elettrodata, produttore italiano di personal computer, server e notebook, rinnova anche quest’anno l’appuntamento annuale del Forum PA che si svolgerà a Roma da oggi 21 maggio, sino a venerdì 25, Pad. 6 Stand 15 C. Elettrodata partecipa all’evento in collaborazione con Canon, Intel e Samsung e presenterà la gamma dei server Ulixe– tra cui Ulixe Easy Cluster, una soluzione per l’alta affidabilità caratterizzata da una grande semplicità di gestione a costi contenuti -, e i personal computer LCD-Pc touch screen forniti al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per l’esame della patente di guida. Inoltre, esporrà i nuovi notebook e desktop basati sulle recenti tecnologie di Microsoft e Intel, l’offerta della formazione attraverso la Blended Learning e le anticipazioni sulle nuove proposte riservate al MarketPlace di Consip, nonché la gamma di servizi a valore aggiunto a corredo di prodotti e soluzioni.

Al Foum PA arrivano le lavagne interattive di Smart Technologies per aiutare gli studenti disabili. Intervideo, distributore italiano delle soluzioni SMART, in collaborazione con ASPHI presenta presso lo stand di IBM un percorso didattico basato sull’uso delle lavagne interattive. SMART Technologies, IBM e la fondazione onlus ASPHI (Avviamento e Sviluppo di Progetti per ridurre l’Handicap mediante l’Informatica) sono da sempre attente a promuovere iniziative mirate alla piena integrazione degli studenti disabili nella vita scolastica. All’interno dello stand IBM (5/A) ci sarà un percorso didattico che illustra le modalità di introduzione delle nuove tecnologie a supporto della didattica in ausilio ai portatori di handicap. In particolare, presso lo stand IBM sarà mostrata la lavagna digitale SMART Board 680, le cui caratteristiche di interattività aiutano anche gli studenti con specifiche disabilità (in particolare, gli ipovedenti, i ragazzi con problemi uditivi o affetti da deficit agli arti superiori) a partecipare alla vita della classe, grazie alla possibilità di unire tre diverse modalità di apprendimento sensoriale: visivo, uditivo e cinestetico. La lavagna interattiva SMART Board catalizza l’attenzione degli studenti, visualizzando immagini, diagrammi, video, con i quali essi possono interagire fisicamente, muovendo lettere, numeri, parole e immagini con un dito. Anche gli studenti che non hanno le fini abilità motorie necessarie per usare il mouse o la penna digitale possono manipolare gli oggetti visualizzati sulle lavagne SMART Board, interagendo con essi per mezzo delle dita. Inoltre, l’ampiezza della superficie (195,6 cm di diagonale nel modello 680) rende le informazioni facilmente leggibili. Con il software SMART Notebook in dotazione, si possono poi importare contenuti già presenti nel PC, link a Internet, slide Power Point, archiviare, organizzare e accedere a tutte le risorse digitali da un solo programma.

Il Gruppo Comdata partecipa alla diciottesima mostra convegno dedicata all’informatizzazione della Pubblica Amministrazione Centrale e Locale, e lo fa attraverso Selfin S.p.A., l’azienda recentemente acquisita che ha apportato nuove importanti competenze sul fronte informatico ed una radicata esperienza proprio nel settore pubblico e della sanità. Il Gruppo Comdata si presenta in veste di partner in grado di portare alla Pubblica Amministrazione un’autentica innovazione sia sul fronte applicativo che su quello dei processi attraverso la sinergia tra l’applicazione del proprio modello di outsourcing innovativo – integrazione di consulenza specialistica, strutture operative di eccellenza e tecnologie evolute – e l’offerta completa di soluzioni applicative di Selfin, in grado di risolvere tutte le esigenze degli enti pubblici centrali e locali in termini di gestione del sistema contabile, del personale, del sistema sanitario, degli immobili e degli appalti. Il percorso di innovazione che Comdata propone alla Pubblica Amministrazione passa attraverso una profonda attività di re-ingegnerizzazione dei processi. Le aree operative coinvolte spaziano dalla gestione documentale (dematerializzazione, archiviazione e conservazione elettronica, gestione del ciclo attivo e passivo, fatturazione elettronica, gestione contratti, gestione cartelle cliniche) alla copertura dei servizi amministrativi, finanziari, HR e commerciali, ed alla gestione dei r apporti con i cittadini. A supporto di tale percorso, Selfin e il Gruppo Comdata propongono anche l’erogazione in outsourcing di servizi specializzati, multicanale e multilingue per il supporto agli utenti della PA, come servizi di Customer Care Inbound/Outbound e di International Help Desk tecnico e commerciale, ma anche servizi per la gestione di attività di Back Office con flussi di lavorazione paperless. Un esempio è costituito da Caren, la Human Digital Assistant sviluppata in collaborazione con H-Care, azienda partecipata dal Gruppo Comdata e da H-Farm. Si tratta di una piattaforma software che consente di animare con grande realismo un’assistente digitale dalle sembianze umane, integrandola con i sistemi aziendali esistenti. Caren riporta l’umano al centro delle più evolute tecnologie di self-caring e può diventare per gli enti pubblici la base tecnologica attraverso cui erogare innovativi servizi ai cittadini e alle imprese tramite diversi canali: dal Web ai telefoni cellulari, ai chioschi multimediali. Nel corso del Forum PA, inoltre, Comdata, parteciperà alla sessione congressuale ?Riforme e Innovazione nella PA – E-government e PA digitale ?, in programma il 22 maggio alle ore 15, durante la quale Paolo Carminati ? Direttore Marketing e Comunicazione del Gruppo Comdata ? terrà l’intervento ?Soluzioni e tecnologie innovative al servizio del cittadino? ed illustrerà le tecnologie di self-caring attraverso cui erogare servizi innovativi ai cittadini.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore