Altri cinque anni di controllo su Microsoft

Autorità e normativeNormativa

A causa delle pratiche anti concorrenziali, la software house è sotto la
lente dei giudici dal 2002

Sette Stati hanno chiesto di estendere per altri cinque anni il controllo anti-trust su Microsoft. La software house di Redmond e’ sotto osservazione dal 2002, in seguito alle ipotesi di monopolio sui browser (Interne Explorer), ma il termine scadra’ il prossimo 12 novembre. Gli Stati della California, Connecticut, Iowa, Kansas, Minnesota, Massachusetts e il Distretto di Columbia hanno formalizzato la propria richiesta nelle mani del Giudice Colleen Kollar-Kotelly (a capo dell’indagine). Il motivo dell’estensione e’ quello di assicurare che il nuovo sistema operativo della Microsoft, Windows Vista, non si trasformi in un ulteriore monopolio della casa di Redmond. [ StudioCelentano.it ]

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore