Altroché business intelligence

Aziende

In uno studio condotto in Europa e negli Usa più della metà dei manager
intervistati afferma di prendere decisioni business-critical sulla base dell’intuito perché mancano informazioni affidabili e sicure

In Europa e negli Stati Uniti i manager faticano ad accedere alle informazioni necessarie per prendere decisioni strategiche: è quanto emerge da uno studio condotto da BusinessWeek Research Services e Business Objects. Nonostante lo sviluppo della tecnologia, nonostante l’offerta di portali e strumenti a supporto delle decisioni di vario tipo, dai più semplici ai più complessi, sembra proprio che più della metà delle decisioni business-critical prese all’interno delle proprie organizzazioni si fondi sull’intuito piuttosto che su informazioni significative e verificabili. Chris Caren, vice president corporate marketing in Business Objects, ha dichiarato: “I risultati della ricerca indicano che l’accesso insufficiente alle informazioni, abbinato alla crescente pressione nel prendere decisioni importanti, hanno portato i manager a mettere in dubbio la capacità delle proprie organizzazioni di ottenere prestazioni ottimali. Queste decisioni sbagliate potrebbero comportare perdite di milioni di dollari e compromettere la competitività dell’azienda. Inoltre, le decisioni prese sulla base di informazioni poco precise o incomplete tendono ad essere ripetute, fino a che non viene corretto il problema relativo ai dati”. Il 77% degli intervistati è consapevole di questa situazione così come sanno che la quantità di applicazioni e database presenti in azienda e spesso incompatibili tra loro causano un dispendio enorme di energie e soldi. “La difficoltà di consultare e analizzare le informazioni strategiche di business immediatamente, nel momento della necessità, ha un impatto concreto sulla produttività, sulla qualità delle decisioni e sull’andamento generale di un’azienda. Le aziende devono migliorare i propri sistemi informativi e decisionali invece di accettare questa situazione come un dato di fatto. Le soluzioni per la business intelligence di Business Objects forniscono una visione unica della realtà, garantendo maggiore affidabilità ai processi di accesso alle informazioni e di decision making”, ha proseguito Caren.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore