Amazon frena sul sintetizzatore vocale per Kindle 2

Dispositivi mobiliMobility

Il Text-to-speech non è una minaccia agli audiolibri, tuttavia Amazon fa una parziale retromarcia e lascerà decidere agli editori se permetterne l’abilitazione o meno sull’e-book reader

A difendere il Text-to-speech su Kindle 2 , il nuovo e-book reader di Amazon, era scesa in campo anche Ibm, tuttavia la Authors Guild (che rappresenta 9mila autori) aveva contestato la funzione di sintetizzatore vocale per Kindle 2, considerandolo una minaccia al mercato degli audiolibri.

Amazon ha deciso, dunque, una parziale retromarcia: il sintetizzatore vocale non è illecito e non rappresenta una violazione del copyright, tuttavia lascerà l’ultima parola agli editori, che potranno decidere se abilitare la funzionalità oppure n o.

Amazon non vuole andare alla guerra con gli editori, e ha trovato un compromesso. Kindle 2 di Amazon sta rapidamente cambiando il mercato degli e-book reader, diventando ciò che l’iPod ha rappresentato per il mercato della musica digitale.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore