Amazon guarda al futuro, dopo Fire Tv e Fire Phone

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace
ContactLab: La moda traina l'e-commerce
0 0 Non ci sono commenti

Wall Street fa i conti in tasca ad Amazon, il colosso dell’e-commerce, dopo il lancio di Fire Tv e Fire Phone. Wall Street continua a scommettere sul CEO Jeff Bezos

Wall Street continua a rimanere incantata dal CEO Jeff Bezos e non perde fiducia in Amazon, nonostante la trimestrale in rosso. Ma dopo il debutto di Amazon Fire Tv e Fire Phone, si può fare il bilancio di una prima metà del 2014 in chiaroscuro.

Secondo The Verge, anche Amazon Fire Phone rappresenta un interessante smartphone, ma senza scatti in avanti tali da giustificarne l’acquisto: la fotocamera scatta buone foto, ma nulla di eccezionale; le 5 fotocamere frontali, per creare l’effetto 3D, ipotecano il design complessivo; FireFly è un’app davvero originale, ma ha bisogno di prova su strada prima di diventare utile; si salvano la batteria da un giorno e mezzo e lo smartphone come porta per l’e-commerce (ma nessuno compra un device solo per lo shopping).

Adesso Amazon espande la consegna in 24 ore in altre sei città, Baltimore, Dallas, Indianapolis, New York City, Philadelphia e Washington D.C.

Di recente Amazon ha lanciato la sezione per la stanpa 3D e studia l’abbonamento alla lettura ‘all you can read’ a 9,99 dollari, per sfidare Oyster e Scribt.

Amazon Fire Phone, lo smartphone 3D per l'e-commerce
Amazon Fire Phone, lo smartphone 3D per l’e-commerce

Inoltre continua la saga dello scontro sul prezzo degli e-book fra Amazon e l’editore Hachette: il Ceo Jeff Bezos ha illustrato che proporre i libri elettronici ad un prezzo inferiore – 9,99 dollari invece di 14,99 – va a beneficio dei lettori e fa guadagnare autori, editori e rivenditori, dunque va a vantaggio di tutta la filiera dell’e-book. ”Quando il prezzo sale, i clienti comprano meno”, ha scritto in un post Amazon, illustrando le ”misurazioni ripetute su diversi titoli’‘.

Le ambizioni di Amazon sono numerose e forse Bezos sta spendendo un po’ troppo per realizzarle. Tuttavia per ora Wall Street aspetta paziente: negli ultimi ue anni Amazon è entrata in nuovi mercati e ha sempre aumentato le vendite. Il potenziale di grandi guadagni esiste. Certo, Apple e Google spendono molto meno: Apple ha riportato 4.5 miliardi di dollari in spese operative su 37.4 miliardi di dollari di fatturato (primo trimestre), mentre Google,che sta realizzando anche self-driving cars e robot, ha speso 11.7 miliardi di dollari, registrando 15.96 miliardi di dollari di ricavi. I 19.35 miliardi di dollari di Amazon, in salita del 24%, non sono spiccioli. Ma Wall Street crede che il Ceo Jeff Bezos non abbia perso il tocco magico.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore