Amazon ha in cantiere lo smartphone 3D

AccessoriMarketingMobile OsMobilityWorkspace
Amazon prepara lo smartphone 3D
2 0 Non ci sono commenti

Secondo indiscrezioni, lo smartphone di Amazon potrebbe essere equipaggiato con sei fotocamere ed una nuova interfaccia grafica per creare un 3D perfetto. Effetti speciali, senza occhialini

BGR.com ha voluto smentire chi negava le indiscrezioni ed ha pubblicato le foto di quello che potrebbe essere lo smartphone 3D di Amazon. Il debutto è previsto a giugno, e per distinguersi nell’affollata arena di smartphone top di gamma, il telefonino di Amazon vanterà un ampio display da 4.7 pollici in 3D. Punto di forza saranno le sei fotocamere frontali dello smartphone: due tradizionali per foto (e selfie), video, chat, videochiamate. Le altre quattro fotocamere laterali dovrebbero servire al sistema tridimensionale che Amazon sta progettando.

Secondo il blog, il telefono verrebbe equipaggiato con sei fotocamere ed una nuova interfaccia grafica per creare un effetto 3D perfetto senza dover ricorrere agli occhialini ad hoc. Lo smartphone potrebbe avere le seguenti specifiche: processore Snapdragon e 2GB di RAM, schermo da 4.7 pollici da 720p (ma con risoluzione inferiore ai 1920×1080); sei fotocamere per tracciare la posizione degli occhi e offrire sempre l’effetto 3D.

Amazon prepara lo smartphone 3D
Amazon prepara lo smartphone 3D

Invece secondo altre indiscrezioni, Amazon più che sullo smartphone 3D dovrebbe puntare sul low-cost: l’unico modo per farsi notare è il binomio “alta qualità, prezzi bassi”, piuttosto che stupirci con effetti speciali. Secondo Cnet, dopo il lancio di Amazon Fire Tv con i comandi vocali, lo smartphone di Amazon dovrebbe puntare su un dispositivo budget-friendly.

Il mercato smartphone sta rallentando, anche se è in crescita, ma dimezzata rispetto al 2013: IDC prevede un incremento di appena il 6% degli smartphone dal 2018 e contro il 19% del 2014. IDC prevede che Android manterrà lo scettro, visto che domina il mercato smartphone, ma calerà dal 79% del 2014 al 76% dal 2018. Apple iOS scenderà dal 15% al 14%. Windows Phone balzerà dal 3.9% al 7%. BlackBerry potrebbe arrivare a prefissi telefonici, crollando dall’1 allo 0,3 per cento.

Ciò a cui stiamo assistendo è un mercato smartphone in cui Samsung detiene circa un terzo del mercato ed Apple un altro 15%, secondo Gartner. Un’altra dozzina di azienda lotta per una manciata di market share, ma pochi vendor monetizzano la popolarità. BlackBerry è a un passo dal collasso, mentre Nokia non sarebbe sopravvissuta senza l’acquisizione di Microsoft. In stallo è perfino un solido vendor di smartphone, pioniere di Android, del calibro di HTC. La domanda degli analisti è: come farsi notare in un mercato così? Secondo Carolina Milanesi di Kantar Worldpanel, gli utenti consumer non vedrebbero lo smartphone di Amazon come un classico concorrente di fascia alta: “Se non fai un prodotto economico, sei in balia degli operatori mobili“. E lavorare coi carrier – gestori di telefonia mobile come Verizon e AT&T – rappresenta un ostacolo per i produttori di smartphone.

Ma invece, Amazon vuole seguire il suo progetto, pare: può darsi che il suo smartphone 3D riesca davvero a stupire e a guadagnarsi l’attenzione degli utenti consumer. Vedremo. Un motivo però c’è: anche Google ha in cantiere Project Tango.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore