AMD è pronta a scatenare Puma

ComponentiDispositivi mobiliMobilityWorkspace

AMD sostiene di avere oltre 100 differenti modelli di notebook pronti ad entrare sul mercato con il nuovo chipset Puma

Centrino, si sa, domina incontrastato da anni nel settore dei notebook nonostante la grafica integrata di Intel non sia mai stata nulla di eccezionale. E AMD aveva addirittura ammesso di non avere mai avuto una singola CPU progettata appositamente per i bassi consumi necessari sui portatili. Anche Puma sicuramente non potrà sfruttare la CPU come suo punto di forza.

Il lancio della nuova piattaforma che secondo AMD sta entusiasmando tutti i costruttori di notebook è previsto per Computex la prima settimana di Giugno. La marcia in più di Puma sembrerebbe quella che AMD chiama “hybrid graphics” che, a grandi linee, usa la GPU integrata nel chipset per lavorare in 2D e per il 3D leggero mentre appena serve potenza grafica 3D una GPU esterna parte va il lavoro pesante.

Come risultato la batteria dovrebbe durare di più e il notebook sarebbe usabile anche per giocare ad un livello discreto. In passato ci sono stati notebook con configurazioni similari, ma il cambio di GPU era sempre un’operazione che comportava il riavvio del sistema.

L’architettura Puma usa un processore Turion X2

Ultramobile con un bus Hypertransport da 2,6 GB/s per trasferire i dati fra CPU e chipset e un sistema di gestione dell’alimentazione che spegne i pezzi del chip non necessari anche solo per pochi millisecondi per salvare le batterie.

Cosa potrà mai servire un bus HT su un notebook non lo so, il classico Fontside Bus quando nel sistema esiste una sola CPU è sempre stato sufficiente. Ora anche Intel adotterà QuickPath, una tecnologia simile, ma solo sui server con più processore a fine anno con la serie Nehalem.

La grafica ibrida sembra invece una buona idea, e la GPU integrata nel chipset AMD RS780M è sicuramente migliore di quella che Intel annuncerà per Montevina. Ma i Core 2 Mobile sono delle bestie imbattibili, quindi bisognerà vedere i risultati e i costi a livello dell’intera piattaforma.

Fonte: TheInquirer.it

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore