Amd fa registrare 600 milioni di dollari di perdita

AziendeMercati e Finanza

Ha anche dovuto buttare vecchi chip non più utilizzabili per un totale di 30
milioni di dollari

AMD HA FATTO segnare un netto di 600 milioni di $ di perdite nel secondo quarto dell’anno finanziario in corso. Ha anche dovuto buttare vecchi chip non più utilizzabili per un totale di 30 milioni di $, confermando quanto detto dal CEO di Intel Paul Otellini due giorni fa. Nello stesso quarto, l’anno scorso AMD aveva fatto segnare un profitto di 88 milioni di $. Quest’anno ha venduto chip per un valore di 1.38 miliardi di $ contro 1,22 miliardi dello scorso anno. Quindi ha venduto di più, ma non è riuscita a ricavarne guadagni maggiori. E in più c’è l’acquisto di ATI, una spesa che i risultati recenti non riescono a giustificare. Intel ha battuto AMD nel segmento che conta di più, i profitti netti. Cadrà qualche testa in AMD dopo questa débacle? Non pensiamo. Nel mondo della tecnologia dei chip, vali in base a quanto sono veloce, piccoli ed efficienti i tuoi processori. Ma AMD ha la tecnologia e i soldi per battere Intel come ha fatto anni fa? Forse si sono montati troppo la testa tre anni fa e hanno perso l’opportunità di sfruttare la famosa finestra di 18 mesi di vantaggio.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore