Amd frena l’entusiasmo

ComponentiWorkspace

I processori di nuova generazione, dotati di architetture rinnovate, quad,
dual o single core, avranno una diffusione lenta. E’ quanto afferma il ceo della
società.

In alcune sue recenti esternazioni, Hector Ruiz, ceo di Amd, ha affermato che l’adozione dei nuovi processori, basati su architetture completamente rinnovate, non sarà così veloce come molti si aspettano. Ruiz ritiene che alla lunga questi processori avranno un successo ?pari almeno a quello ottenuto con gli Opteron? e che rappresenteranno una fetta significativa delle entrate di Amd. A partire però dal 2008. Nel frattempo, Ruiz è convinto che le nuove tecnologie serviranno alla sua azienda per siglare importanti accordi con vari produttori. Il concorrente Intel, inoltre, sottolinea Ruiz, potrebbe creare qualche problema, soprattutto con il passaggio alla tecnologia a 45 nanometri e a architetture innovative. Le soluzioni Amd dovranno pertanto avere quel di più necessario, a livello tecnologico, per competere adeguatamente con il rivale. Il rischio, altrimenti, afferma Ruiz, è che il gap con Intel possa aumentare.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore