AMD presenta gli Athlon eXtra Performance

Workspace

Nellattesa di sistemi di misura delle prestazioni effettive, il marketing ritorna ai Megahertz virtuali

AMD ha presentato quattro nuovi processori, denominati Athlon XP, una sigla che probabilmente vedremo molto spesso nel prossimo futuro e che in questo caso starebbe per eXtra Performance, ha detto lazienda. Le nuove velocità dei processori andranno da 1,33Ghz a 1,53Ghz e, novità, saranno pubblicizzate più in virtù delle prestazioni effettive che della velocità di clock. Questo cambiamento, da tempo sostenuto anche da Apple, è comprensibile se si pensa che i processori dovranno competere con i Pentium 4 di Intel con velocità di 2 GHz. LAthlon XP a 1,5 verrà quindi venduto come Athlon 1800+, mentre quello a 1,33Ghz sarà conosciuto come Athlon 1500+. I prezzi allingrosso (in lotti da 1000 pezzi) varieranno da 130 dollari per il 1500+ fino ai 252 dollari richiesti per il 1800+. I nuovi processori incorporeranno molti miglioramenti dellarchitettura e utilizzeranno il 20 percento in meno di energia, secondo AMD, che ha affermato anche che i suoi Athlon XP hanno superato i processori Intel in test eseguiti con i programmi più comunemente utilizzati. Prossimamente AMD proporrà nuovi sistemi di misurazione delle velocità; in ogni caso, presto su PC Magazine si potranno trovare test imparziali dei due processori condotti secondo le procedure standard dei VNU Labs. Mentre scriviamo questa notizia, il sito AMD risulta inaccessibile a causa dellintenso traffico generato dalla presentazione dei nuovi prodotti, afferma una nota della casa stessa.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore