AMD raddoppia la capacità delle memorie flash

Management

Già disponibili i primi chip da 64 Mbit

Con lannuncio dei primi chip realizzati con la rivoluzionaria tecnologia MirrorBit, AMD conferma lestrema dinamicit di un settore in continua crescita da oltre un decennio Le memorie flash hanno permesso la creazione di nuovi mercati nel campo dellelettronica di consumo, dalle macchine fotografiche digitali ai lettori MP3 e hanno permesso di aumentare la funzionalit di tutte le apparecchiature elettroniche in genere, dai PC ai telefonini. Lannuncio di AMD importante in quanto si riferisce a una nuova tecnologia di produzione che permetter di raddoppiare il numero di informazioni memorizzabili in un singolo chip senza per questo aumentarne i costi di produzione. Come spiega a Vnunet il responsabile mondiale del settore memorie di AMD, Bertrand Cambou, lintelligenza di un prodotto elettronico oggi proporzionale alla quantit di memoria flash che incorpora. Con la tecnologia MirrorBit siamo riusciti a diminuire in modo drastico il costo di produzione delle memorie flash, il che si tradurr nelle disponibilit sul mercato di apparecchiature portatili e wireless sempre pi potenti ed economiche. Il mercato delle memorie flash dominato attualmente da Intel e dalla joint-venture AMD-Fujitsu, che da sole realizzano circa il 50% delle memorie flash nel mondo. Secondo AMD, la tecnologia MirrorBit intrinsecamente meno costosa e pi affidabile di quella sviluppata dalla rivale Intel (nota come MLC = Multi Level Cell), per cui ritiene che nei prossimi mesi la sua quota di mercato continuer a salire. Sul fronte dei prodotti, i primi chip da 64 Mbit sono gi disponibili, mentre levoluzione futura prevede la disponibilit di chip da 1 Gbit gi dallinizio del 2004. Stefano Cazzani

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore