Amd saluta con soddisfazione la decisione di Dell

Workspace

A Vnunet Alberto Macchi, vice presidente vendite e marketing per l’Europa di
Amd, chiarisce i termini dell’accordo con Dell. Intel resta comunque un key
partner di Dell

Intel resta un key partner per Dell. La decisione di bussare alla porta di Amd è arrivata perché i clienti di Dell lo hanno richiesto e come ha precisato la stessa società, questa è sempre stata la propria strategia, quella di proporre al mercato quello che lui stesso richiede. Questo è quanto ha tenuto a precisare Dell dopo l’annuncio dell’accordo con Amd. La relazione con Intel resterà anche perché stanno per uscire nuovi prodotti server che usciranno con processore Intel. Ora, tra le due società si inserisce anche Amd che porta i propri processori Opteron sui server Dell. Amd non commenta il fatto che comunque il rapporto tra Dell e Intel resterà, Alberto Macchi, vice presidente vendite e marketing per l’Europa di Amd afferma: “siamo i paladini della libera concorrenza e pensiamo che questa porti innovazione e beneficio sui costi per i clienti. Il fatto che Dell si unisca ai nostri partner ci fa solo piacere. Per noi rappresenta una continuazione della nostra strategia, che sta pagando le nostre tecnologie sulla famiglia Opteron che ha preso piede. Tenendo conto anche del fatto che Opteron è stato annunciato nel 2003 ed è un prodotto recente per essere dedicato alle applicazioni server e high performance computing”, conclude Macchi.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore