American Express e Ibm insieme in una joint-venture ad alto valore tecnologico

E-commerceMarketing

Lintesa, valida fino al 2009, ha un valore di 4 miliardi di dollari

American Express e Ibm hanno siglato unintesa relativa a nuovi servizi tecnologici, destinati al potenziamento delle performance e dellefficienza di tutta linfrastruttura It di Amex. Laccordo, che ha un valore di 4 miliardi di dollari, è operativo dal 1 marzo e avrà una validità di sette anni, con unopzione di rinnovo. Dal punto di vista dellimplementazione tecnologica, lintesa prevede diversi step. Dai primi giorni di marzo, Ibm garantirà ad American Express laccesso alle proprie risorse di computing, salvaguardando contemporaneamente i sistemi attuali delloperatore finanziario. Saranno circa 2mila i tecnici di American Express che lavoreranno con la tecnologia di Big Blue. Linizio del trasferimento delle operazioni tecnologiche è previsto per maggio, in modo da garantire – nella fase di transizione – il supporto quotidiano alle transazioni di Amex, che sono circa un miliardo al giorno. Ibm fornirà servizi sia di tipo proattivo sia on-demand. I centri operativi di Minneapolis e di Phoenix di American Express sarano i primi a usufruire dellerogazione del supporto tecnologico di Ibm E inoltre prevista limplementazione di servizi di supporto tecnico on-site nelle più importanti sedi Amex del mondo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore