Amnesty accusa i big di censura

Aziende

Microsoft, Google e Yahoo! sono accusati di aver violato la Dichiarazione
universale sui diritti umani in Cina

Collaborando con la Cina nel censurare Internet, Microsoft, Google e Yahoo sono accusati da Amnesty di aver violato la Dichiarazione universale sui diritti umani. Yahoo ha risposto alle accuse affermando che la propria presenza in Cina, sebbene sottoposta restrizioni, possa aiutare il paese ad aprirsi. Tempo fa Google aveva detto che forse, di fronte al dramma della censura, fosse meglio qualcosa rispetto a niente. Le contraddizioni del business occidentale in Cina permangono e vengono sottolineate da Amnesty in tutta la loro tragicità.

Dì la tua in Blog Cafè: Amnesty bacchetta Microsoft, Google e Yahoo!

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore