Anche ai cookies immessi da gestori di siti non aventi sede nellUnione si applica la direttiva 95/46/CE

CyberwarSicurezza

Approvato un documento di lavoro nel quale si affronta il problema dellapplicazione della direttiva europea sulla protezione dei dati

Bruxelles – La direttiva europea sulla privacy n.95/46/CE pu essere applicata non solo alle informazioni raccolte per il tramite dei cookies, ma anche a quei software c.d. spywares che siano in grado di raccogliere informazioni su chi naviga in Internet, senza che si abbia la possibilit di venirne a conoscenza. Informazioni che possono essere raccolte durante il downloading di complessi software, quali sono quelli musicali. La funzione primaria di uno spyware quella di repertoriare i programmi presenti nel proprio computer, andando alla ricerca di informazioni private, per poi inviare il tutto al sito di origine. La peculiarit del documento di lavoro in oggetto consiste nel precisare che la direttiva UE sulla privacy si applica anche a questi trattamenti, a condizione che il titolare del sito Web ricorra ad uno strumento situato in un Paese membro. La ratio del documento risiede nellesigenza di valutare lapplicazione del principio di cui allart.4, primo comma, lett. c) della direttiva, che recita espressamente quanto segue Ciascuno Stato membro applica le disposizioni nazionali adottate per lattuazione della presente direttiva al trattamento dei dati personali il cui responsabile, non stabilito nel territorio della Comunit, ricorre ai fini del trattamento dei dati personali, a strumenti, automatizzati o non automatizzati, situati nel territorio di detto Stato membro, a meno che questi non siano utilizzati ai soli fini di transito nel territorio della Comunit europea. Il Parlamento e il Consiglio europei, sulla base dellart.4 della direttiva, hanno ritenuto che il principio fondamentale quello per cui la direttiva UE si applica ai trattamenti di dati personali effettuati per scopi specifici da titolari extra-UE, che utilizzino strumenti situati nel territorio di uno Stato membro, prescindendo, pertanto, dalla cittadinanza della persona i cui dati costituiscono oggetto di trattamento. Ad esempio, per quanto riguarda i cookies, al titolare del sito Web, situato in un Paese terzo, che decide di utilizzare il PC dellutente situato nel territorio di un Paese UE attraverso i cookies, si applica, ai sensi della direttiva UE, la legge nazionale dello Stato membro in cui situato il PC dellutente. Il che vuol dire che lutente dovr essere informato, da parte del titolare del sito Web, sul fatto che verranno utilizzati cookies, sulle informazioni che verranno memorizzate nei cookies e sulle finalit della memorizzazione medesima. I Garanti, consapevoli delle numerose situazioni legate ad Internet che possono dar luogo a numerose difficolt in sede di applicazione della norma comunitaria, hanno comunque dichiarato espressamente lintenzione di continuare a riflettere su questi temi, affinch vengano individuati altri casi in cui sia opportuno un intervento chiarificatore. [ STUDIOCELENTANO.IT ].

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore