Anche Amazon e Samsung sperimentano NFC

MarketingMobilityNetworkWlan
NFC su iPhone 6: i rumors della vigilia

Amazon e Samsung stanno per scendere in campo per adottare la tecnologia NFC (Near Field Communication). Secondo Gartner le transazioni NFC cresceranno di sette volte entro il 2014

La tecnologia NFC (Near Field Communication) non suscita l’interesse solo di Microsoft, Google e Gemalto, ma anche di tutti i Big IT. Stanno per testare NFC anche Amazon e Samsung. Amazon crede che ormai sia vicina l’introduzione di un servizio che consenta agliu utenti consumer di pagare la merce coi cellulari. La sperimentazione di NFC da parte di Amazon non è pubblica, ma è in agenda.

NFC permette ai dispositivi di trasmettere dati come le informazioni di pagamento wireless, punti fedeltà e coupon mettendo a contatto gli smartphone con registratori di cassa speciali. Secondo Gartner le transazioni NFC cresceranno di sette volte entro il 2014. A quell’epoca 340 milioni di utenti mobili globali utilizzeranno i pagamenti mobili e le transazioni NFC totalizzeranno 245 miliardi di dollari, un vero boom rispetto ai 32 miliardi di dollari attuali.

Gli smartphone Android e Windows Phone 7 si stanno già trasformando in borsellini elettronici. Amazon svilupperà sistemi di pagamento via smartphone nei prossimi tre-cinque mesi, sfruttando l’app per iPhone, Price Check by Amazon che, dopo aver letto il codice a barre, fotografando un prodotto o inserendo il suo nome, consente di confrontare i prezzi. Invece Samsung si è data come deadline le Olimpiadi di Londra del 2012: consentirà di acquistare prodotti direttamente via smartphone.

Con la corsa all’NFC che ha preso il via, Google sta abbandonando il supporto per i codici QR nel suo Places.

Leggi anche l’ANALISI: Lo smartphone diventa un borsellino elettronico

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore