Anche in Europa gli smartphone si potranno usare in volo

Autorità e normativeAziendeDispositivi mobiliMarketingMercati e FinanzaMobility
I passeggeri vogliono volare con lo smartphone
0 2 1 commento

L’Europa vuole seguire la scia degli USA. L’EASA redigerà nuove linee guida per consentire agli utenti di utilizzare gli smartphone in volo

Anche in Europa gli smartphone potranno essere utilizzati in volo. Dopo il semaforo verde degli USA, anche l’EASA redigerà nuove linee guida per consentire agli utenti di usare gli smartphone, tablet ed e-reader in volo. Già oggi sette passeggeri su dieci volano con lo smartphone: il 5% dei passeggeri svolge via smartphone tutte le operazioni per il volo e con le apps di realtà aumentata, i passeggeri possono orientarsi più facilmente in aeroporto. Se circa metà della metà della popolazione possiede uno smartphone (40%), tra chi vola la percentuale sale al 76%.

La FAA, l’Agenzia americana che controlla e regola l’aviazione civile, ha di recente allentato i divieti. Le nuove regole entreranno presto in vigore per tablet, Pc e e-reader. I dispositivi portatili elettronici si potranno tenere accesi e si potranno utilizzare, ma solo in modalità “aeroplano“. Le restrizioni sull’uso degli apparecchi informatici vengono ammorbidite, senza collegarsi via wi-fi, ma per consultare i propri file o leggere un e-book.

Già Amazon aveva condotto test nel 2011 per sfatare le resistenze contro i dispositivi. Cade in parte il tabù dell’interferenza elettronica con la strumentazione di bordo, anche se non è ancora detto che le raccomandazioni valgano anche per i vecchi velivoli. Ora anche in Europa gli smartphone e i dispositivi hi-tech mobili si potranno usare in volo a 30mila piedi d’altezza.

I passeggeri vogliono volare con lo smartphone
I passeggeri vogliono volare con lo smartphone
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore