Anche Google partecipa all’Igf in India

Aziende

L’Internet Governance Forum si terrà dal 3 al 6 dicembre in India a Hyderabad. Google, spesso sul banco degli imputati per via della censura in Cina, vuole dare il proprio contributo all’Igf

L’ Internet Governance Forum delle Nazioni Unite si svolgerà a dicembre a Hyderabad, un anno dopo l’ Igf di Rio e a due di distanza da quello di Atene.

Filo rosso dell’Igf 2008 saranno temi quali i cyber-rights, i diritti digitali, il diritto all’accesso, la lotta contro la censura e la c yber-repressione, la multiculturalità e la sicurezza in Rete.

Dopo essere stato per anni sul banco degli imputati, insieme a Yahoo! e Microsoft, per via della censura in Cina, ora Google vuole ribaltare la propria posizione.

Regole, diritti e doveri della rete: all’Internet Governance Forum 2008, Google parteciperà attivamente al summit, con una presenza capillare in molti dei workshop più importanti.

Google, che è tra i promotori della Global Network Initiative e allo stesso tempo dell’Internet Bill of Right, prende molto seriamente il proprio ruolo di netizen e intende contribuire alla definizione di regole condivise per la governance della rete”, ha commentato Marco Pancini, European Policy Counse l di Google Italia, uno dei rappresentanti dell’azienda all’incontro di Hyderabad. “Non è un caso che Vint Cerf, il nostro Chief Internet Evangelist, noto anche come uno dei padri di Internet, sia stato tra gli iniziatori del processo che ha dato vita all’Internet Governance Forum.”

I temi su cui Google sarà più attiva durante il Forum spaziano dalla definizione di diritti e doveri in rete alla protezione dei minori, fino all’accesso alle informazioni, affrontando quindi anche aspetti legati a censura e concorrenza.

Come all’ Internet Governance Forum (Igf) di Rio, l’Italia presenterà la Magna Charta del Web o bill of rights della Rete, ponendo temi come il digital divide, la libertà di espressione e lotta ai crimini online.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore