Anche i server hanno il Dual core

CloudServer

Express 5800/140Hf e 140Re-4 sono i nuovi server Dual Core a 4 vie di Nec che
permettono virtualizzazione, manutenzione a caldo e continuità di servizio

I server Nec Express 5800/140Re-4 e Express5800/140Hf sono in grado di supportare gli ambienti più esigenti e offrono notevoli benefici in termini di prestazioni. Entrambi i server quadri-processore con architettura Intel Xeon Mp 7100 dual-core hanno oltre 16 Mb di cache L3 e 64 Gb di Ram Ddr-2 2400. Per garantire la disponibilità di dati e applicazioni, sia l’alimentazione sia la ventilazione sono sostituibili a caldo e ridondanti. Inoltre, il server Express5800/140Hf ha una capacità d’archiviazione dati molto ampia: oltre 1,9 terabyte (5+8×146 Gb Sas) su dischi fissi interni facilmente estraibili. Attraverso gli indicatori a Led sullo chassis, ExpressScope segnala subito eventuali moduli difettosi, consentendo di intervenire tempestivamente per sostituire o ripristinare facilmente il sistema operativo. I server sono forniti in configurazione standard con il software di gestione Nec Esmpro, grazie al quale l’utente può ottenere tutte le informazioni d’inventario ed errori attraverso la scheda di gestione remota e DianaScope, un tool per il controllo remoto del sistema. Grazie al design modulare, la manutenzione è semplificata: non servono utensili, non ci sono cavi ed è possibile accedere frontalmente ai componenti hot-plug interni ed esterni, tutto senza sacrificare le possibilità di espansione e implementazione. I moduli di memoria Raid hot-plug garantiscono la continuità del servizio grazie alla possibilità di sostituire eventuali moduli di memoria difettosi in modo semplice e veloce senza estrarre il server dal proprio case. E’ possibile anche aggiungere un modulo di memoria senza spegnere o riavviare la macchina (solo con Microsoft Windows Server 2003). Alti livelli di accessibilità sono garantiti da 6 slot Pci plug-and-play su 9 disponibili e dall’accesso diretto a processore, memoria e alimentazione dal fronte del chassis.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore