Anche il Ceo Hurd nello scandalo di Hp

Autorità e normativeNormativa

Documenti indicherebbero che il nuovo Ceo di HP autorizzò parte delle
indagini

Lo scandalo delle intercettazioni telefoniche di Hp scalfisce anche il nuovo Ceo Mark Hurd. Per la prima volta documenti lo indicano tra coloro che autorizzarono parte delle indagini. Lo sostiene il Washington Post, che precisa che nessuna email era diretta a lui o proveniva da lui, ma indicano il suo coinvolgimento: Hurd avrebbe dato la sua approvazione. Le indagini illegittime hanno impiegato anche fake e Trojan horse per scoprire la talpa che dava informazioni a un giornalista di Cnet. Nel frattempo HP ha ricevuta una richiesta d’informazioni dalla Sec (Securities and Exchange Commission).

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore