Anche il cinema soffre la pirateria

AziendeMercati e Finanza

La pirateria nel mercato Dvd e i download illegali di film mettono Hollywood
in ginocchio

Le Major discografiche hanno rischiato grosso con la pirateria e sono state salvate dal mercato del download legale, di iTunes di Apple, Napster e Microsoft. Ora il Wall Street Journal rivela che anche il cinema sta scoprendo perdite più vaste di quanto finora sospettato: gli studios cinematografici avrebbero subìto perdite per 6,1 miliardi di dollari in fatturato globale, circa il 75% in più di quanto previsto fino a ieri. Le perdite sono il frutto di inferiori vendite di biglietti al cinema, di Dvd eccetera: perdite che solo in Usa ammonterebbero a 1,3 miliardi di dollari. Lo studio di LEK Consulting LLC, è stato commissionato da Mpaa (Motion Picture Association of America). In testa ai paesi pirati è il Messico, seguito da Cina e Russia.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore