Anche il Daily Mail vuole partecipare all’asta per Yahoo!

AcquisizioniAziende
Yahoo! vagliava centinaia di milioni di email per conto di Fbi e Nsa
1 1 Non ci sono commenti

La deadline per l’asta per il business online di Yahoo! dovrebbe slittare di una settimana, dall’11 al 18 aprile

Si allunga l’elenco di chi vuole partecipare all’asta per Yahoo!. Il Daily Mail & General Trust, l’editore del giornale inglese Daily Mail, va ad affiancasi al Time, a Verizon e perfino Alphabet (Google), Bain e TPG, mentre avrebbero perso interesse AT&T e Comcast: è questa la lista di chi intende partecipare all’asta per acquisire gli asset Web di Yahoo!. Lo riporta il Wall Street Journal (Wsj), secondo il quale il Daily Mail sarebbe in trattative con diversi private equity: il partner private equity si aggiudicherebbe il core web business, mentre il quotidiano britannico punta alle news e ai media. Un altro scenario prevede però la fusione di media e news di Yahoo! con l’online del Daily Mail, per formare una nuova azienda, in cui il giornale britannico deterrebbe la maggioranza.

Anche il Daily Mail vuole partecipare all'asta per Yahoo!
Anche il Daily Mail vuole partecipare all’asta per Yahoo!

L’asta è fissata per il 18 aprile, dal momento che sarebbe stata spostata dall’11 al 18, secondo Re/code.

Il Daily Mail è il secondo giornale interessato a Yahoo, dopo la rivista Time. Ma fra i pretendenti spiccano anche Verizon Communications, che già acquisì Aol per 4,4 miliardi di dollari, e Alphabet (Google).

Il fatturato di Yahoo previsto nel 2016 potrebbe calare del 15% e gli utili crollare del 20%, secondo Re/code.
Il 35.5% della quota di Yahoo! nella sussidiaria nipponica vale 8.5 miliardi di dollari: a Yahoo Japan è interessata Verizon. Il core business è valutato fra 6 e 8 miliardi di dollari.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore