Anche il Papa su Internet non ha pace

Network

Vivo imbarazzo negli ambienti Rai per una bravata di un hacker.

Di Michele Iaselli ROMA. Gli hackers hanno attaccato il sito di RaiNews24 ed accedendo abusivamente allarchivio informatico della testata hanno prelevato la scheda biografica di Giovanni Paolo II per poi diffonderla in Rete annunciando contestualmente la morte del Papa. La notizia dello scherzo è stata diffusa dal portale Virgilio.it ed immediatamente il direttore della testata Roberto Morrione ha fatto pervenire le sue scuse alla segreteria di Stato Vaticana annunciando unimmediata denuncia contro ignoti per violazione di un archivio privato e furto di materiale riservato. Il problema è che, tra laltro, il buontempone ha cercato di far passare la falsa notizia come propria del sito della Rai, il che ovviamente ha creato un vivo imbarazzo negli ambienti giornalistici di Via Teulada. Lautore dellaccesso abusivo è il classico hacker che ha voluto dimostrare le notevoli debolezze di un sistema informatico di un ente di notevoli dimensioni come la Rai, che tra laltro per ragioni di ufficio possiede un archivio sicuramente delicato con notizie di carattere biografico, pur sempre riservate, anche se di personalità famose. Il problema è che forse il giovane hacker non sa che con la sua bravata può essere accusato di gravi reati tra cui accesso abusivo al sistema informatico o telematico previsto dall art. 615-ter del codice penale ed introdotto dallart. 4 della Legge 547/1993; furto di documentazione informatica la quale è da interpretarsi in un senso più ampio rispetto a quello indicato dallart. 491-bis del codice penale, e cioè quale documento in forma elettronica così come risultante dal D.P.R. n. 445 del 28 dicembre 2000. Resta solo catturarlo. [STUDIOCELENTANO.IT]

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore