Anche Microsoft senza DRM?

CyberwarSicurezza

Il colosso di Redmond potrebbe togliere il DRM allo Zune.

Per il momento sono voci prive di una conferma ufficiale, ma sembra che Microsoft voglia seguire la strada tracciata da Steve Jobs e trasformarsi da paladina dei sistemi anticopia a sostenitrice della musica liberamente trasferibile. Un portavoce della società avrebbe infatti sostenuto che l’accordo stipulato da EMI con Apple non ha i caratteri dell’esclusività, e Microsoft potrebbe sottoscriverlo allo stesso modo per liberare il suo Zune dal giogo del DRM, almeno per quanto riguarda la musica proveniente dalle case discografiche compiacenti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore