Anche Nortel potrebbe andare in causa con Apple per l’iPhone

Autorità e normativeNormativa

Apple potrebbe trovarsi in una situazione ancora più difficile per aver usato
il termine Visual Voicemail

NON CONTENTA di essersi messa nei pasticci con Cisco per il nome dell’iPhone, Apple potrebbe trovarsi in una situazione ancora più difficile per aver usato il termine “Visual Voicemail”. Un prodotto con questo nome esiste già e fa parte della Voice Office Application Suite, che lavora in combinazione con il gateway di applicazioni di Nortel. Il prodotto di Nortel mostra visivamente i messaggi vocali ricevuti da un dipendente, che possono essere riascoltati usando un IP Phone fornito dalla stessa Nortel. In sostanza svolge esattamente lo stesso compito del prodotto Apple integrato nel nuovo iPhone. Considerando che Jobs ha dichiarato che il nuovo prodotto ha richiesto almeno 200 brevetti, pensavamo che qualcuno li avesse anche verificati.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore