Anche Samsung paga Microsoft per Android

AziendeMarketingMercati e FinanzaMobile OsMobilityWorkspace

Microsoft e Samsung hanno firmato un nuovo accordo per lo sviluppo e il marketing di Windows Phone (Mango), oltre ad aver ampliato l’accordo di cross-licensing per l’uso dei brevetti. Finora Microsoft ricava 444 milioni di dollari all’anno da Android

Anche Samsung, il colosso sud-coreano, al centro di una “guerra dei brevetti” con Apple, stringe un patto con Microsoft e paga le royalties per Android. Uno dei più grandi produttori di smartphone al mondo (e numero due del mercato cellulari) cede alle richieste del colosso di Redmond. Oggi Microsoft guadagna più dalle royalties derivanti dai brevetti usati da Android che da Windows Phone: il giro di affari di Microsoft nel Mobile ha iniziato infatti a riprendere quota, proprio grazie all’arcirivale di sempre: Google. Per Microsoft i brevetti Android valgono un miliardo di dollari all’anno, e, secondo Business Insider, finora Microsoft ricava 444 milioni di dollari all’anno da Android. Dopo aver siglato accordi per le royalties con vari vendor Android (dai vendor minori al colosso di Taiwan, HTC), ora può vantare il patto con Samsung.

L’accordo di acquisizione (tuttora sotto le lente Antitrust) da 12,5 miliardi di dollari fra Google e Motorola, sta spingendo Samsung ad allentare la dipendenza da Android. Microsoft e Samsung hanno firmato un nuovo accordo per lo sviluppo e il marketing di Windows Phone (Mango), accanto al più ampio accordo di cross-licensing per l’uso dei brevetti.

Microsoft ha denunciato per violazione di brevetti perfino Barnes&Noble e Motorola. Insomma, Android, la piattaforma numero uno del mercato smartphone, potrebbe diventare la “gallina d’oro” di Microsoft. Nokia, dopo aver incassato circa 500 milioni di dollari di una tantum da Apple, sta ricavando un tot di dollari da ogni iPhone venduto, grazie a un accordo di licenza con il produttore di iPhone.

Samsung Omnia W con Mango
Samsung Omnia W con Windows Phone Mango
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore